La Juve inizia alla grande il 2020 demolendo il Cagliari grazie a un secondo tempo altamente spettacolare. Dopo un primo tempo di predominio territoriale ma poco concreto, i bianconeri si scatenano nella ripresa con la tripletta di Ronaldo e la rete di Higuain. Poco da fare per il Cagliari che ha pagato un atteggiamento troppo rinunciatario e difensivista. Con questa vittoria la Juve si riporta a +3 sull’Inter, impegnata questa sera a Napoli.

La Partita:

Sarri si affida al 4-3-1-2 confermando Demiral al centro della difesa con Bonucci, mentre Cuadrado e Alex Sandro sono i terzini. A centrocampo, Rabiot sostituisce lo squalificato Bentancur assieme a Pjanic e Matuidi. In avanti, niente tridente perché Ramsey agisce alle spalle di Ronaldo e Dybala.

Maran risponde con il 4-3-2-1: Olsen tra i pali, Cacciatore, Wakiudwcz, Pellegrini e Klavan in difesa. Linea mediana con Nandez, Cigarini e Rog. In avanti, Naingoolan e Joao Pedro a sostegno dell’unica punta Simeone.

Primo tempo:

La Juve fa la partita mentre il Cagliari si difende. Si può riassumere così il primo tempo all’Allianz Stadium con le prime due occasioni create da Ramsey che non trovano fortuna. Al 28′, Dybala spreca da ottima posizione il vantaggio sparando in curva. Al 35′, Demiral coglie la traversa su corner di Pjanic. Il Cagliari si fa vedere a pochi minuti dal termine con Naingoolan che cicca malamente la conclusione.

Secondo tempo:

La ripresa inizia allo stesso modo di come si è chiuso il primo tempo. Ma al 60′, l’equilibrio si spezza: Klavan commette una colossale ingenuità regalando la sfera acRonaldo, che supera Olsen in uscita e deposita in rete. Il portiere rossoblu è decisivo poco dopo su un piattone ravvicinato di Dybala. Il numero 10 argentino si rifà procurandosi un calcio di rigore che Ronaldo trasforma. Il duplice vantaggio consente ai bianconeri di giocare con scioltezza anche se il Cagliari spaventa Szcezny con un colpo di testa di Simeone che scheggia la traversa. Sarri decide di inserire Higuain per Dybala e l’attaccante argentino lo ripaga calando il tris battendo con un destro preciso Olsen. I padroni di casa non si fermano e, sessanta secondi dopo, Ronaldo firma la tripletta personale in contropiede. Nel finale c’è ancora tempo per assistere ai una bella giocata di Higuain che sfiora il quinto goal e la traversa di Joao Pedro.

Il Tabellino:

JUVENTUS (4-3-1-2): Szcezny, Cuadrado, Bonucci, Demiral, Alex Sandro, Rabiot, Pjanic, Matuidi (85’st Emre Can)Ramsey(80’st Douglas Costa), Dybala(66’st Higuain), Ronaldo. A disposizione: Buffon, De Light De Sciglio, Emre Can, Bernardeschi, Higuain, Douglas Costa, Rugani, Pjaca. All. Maurizio Sarri

CAGLIARI(4-3-2-1): Olsen, Cacciatore,(50’st Farago’) Wakiudwcz, Klavan, Pellegrini, Nandez, Cigarini, Rog, Naingoolan, Joao Pedro, Simeone(72’st Cerri). A disposizione: Birsa, Castro, Cerri, Ciocci, Deiola, Faraoni, Ionita. All. Rolando Maran

Arbitro: Federico Giacomelli

Marcatori: 60’st, 65, st rig, 82’st Ronaldo(J), 80’st Higuain (J)

Angoli: 4-2

Recupero: 1’pt, 3’st

Ammoniti: Rabiot, Joao Pedro

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.