La Juventus si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia battendo il Genoa solamente ai tempi supplementari. Al doppio vantaggio bianconero con Kulusevsky e Morata, i rossoblù rispondono con Czyborra e Melengoni. Sii va ai supplementari dove la decide Rafia.

Che scelte hanno fatto i due tecnici?

Un po’ di turnover per Pirlo che da spazio ad un paio di giovani: in porta c’è Buffon, davanti al quale agiscono Demiral, Chiellini e Dragusin. A centrocampo, gli interni sono Arthur e Bentancur, con Wesley e Bernardeschi sugli esterni. In avanti, Kulusevsky e Morata.

Ballardini risponde con il 3-5-2: Paleari tra i pali, in difesa Bani, Goldaniga e Dumbravanu. A centrocampo, Rovella va in cabina di regia con Melengoni e Lerager ai suoi lati, mentre Cyzborra e Ghiglione vanno sugli esterni. In avanti, Scamacca e Pjaca.

La Partita

Avvio subito in discesa per i bianconeri che, dopo appena un minuto, trovano il vantaggio con Kulusevsky che brucia Paleari in uscita. Al 22′, Morata trova il raddoppio su assist dello svedese. Difesa rossoblu da rivedere come quella juventina che si addormenta in occasione della rete di Czyborra che riapre il match.

Ad inizio ripresa, Morata impegna due volte Paleari, mentre sull’altro versante Pjaca colpis e in pieno la traversa. Il legno è il preludio al pareggio dei rossoblu ad un quarto d’ora dal termine con l’eurogoal di Melengoni che costringe gli uomini di Pirlo ai supplementari, dove è il giovane Rafia a regalare la qualificazione ai bianconeri.

Il Tabellino

JUVENTUS (4-4-2): Buffon, Demiral, Chiellini, Dragusin, Wesley, Arthur, Bentancur, Bernardeschi, Portanova, Kulusevsky, Morata. All. Pirlo

GENOA(3-5-2): Paleari, Bani, Goldaniga, Dumbravanu, Czyborra, Melangoni, Rovella, Lerager, Ghiglione, Scamacca, Pjaca. All. Ballardini

Arbitro: Chiffi

Marcatori: 1’pt, Kulusevsky (J), 23’pt, Morata(J), 28’pt, Czborra(G), 75’st, Melangoni, 105’pts, Rafia(J)

Napoli-Empoli 3-2: vittoria sofferta per i partenopei

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20