Nel girone A della Champions League, L’Atletico Madrid vince in casa, per 2-0, contro il fanalino di coda Monaco e balza in testa al girone con 12 punti, consolidando la qualificazione agli ottavi di finale.

La gara parte subito in discesa per i colchoneros, che già al 2′ minuto sono in avanti col goal di Koke. Lo spagnolo riceve palla fuori area, da Griezmann, e mette la palla nell’angolino basso alla sinistra di Benaglio. I padroni di casa provano a ripetersi al 7′, ma la punizione di Lemar sbatte sul palo. Il raddoppio arriva al 24′ con Griezmann che, da centro area, calcia nell’angolino basso battendo Benaglio per la seconda volta. È la squadra di Simeone a fare la partita, mentre il Monaco non riesce a impostare e a rendersi pericoloso. 

Ci provano i francesi nel secondo tempo con Sylla, al 48′, ma il colpo di testa viene respinto prontamente da Oblak, come anche il tentativo successivo di Biancone. Gli ospiti cercano di farsi più intraprendenti, anche sfruttando il neoentrato Falcao, che prova a farsi vivo al 59′. Oblak è di nuovo pronto e respinge il tiro. All’82’, l’Atletico rimane in 10 uomini per l’espulsione di Savic, che devia il pallone con la mano in area di rigore. Dal dischetto si presenta Falcao che però angola troppo e mette la palla sul fondo. Nonostante la maggiore intraprendenza nella ripresa, il Monaco non riesce a trovare il goal e rimane ultimo a 1 punto, senza neanche più speranze di conquistare l’Europa League. 

Nell’altra partita del girone, Borussia Dortmund e Brugge pareggiano 0-0. Non è un buon risultato per i tedeschi, già qualificati al turno successivo, ma al secondo posto nel girone. Il Brugge, invece, stacca il Monaco e può avere la certezza di andare in Europa League con un turno di anticipo. 

Nella prima metà di gara è il Dortmund a fare la partita, cercando di rendersi pericoloso in più occasioni con Reus, Alcacer e Guerreiro. Gli ospiti restano sulla difensiva lungo tutta la gara, affacciandosi poche volte nell’area avversaria e riescono a conquistare il risultato sperato. 

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.