Finale al cardiopalma nel gruppo C, tutto rimandato all’ultima giornata. Le contemporanee vittorie del Napoli con la Stella Rossa e del Psg col Liverpool rendono ancora aperta la qualificazione per tutte e tre e le squadre, rendendo così l’ultimo turno infuocato e imprevedibile. Gli uomini di Ancelotti, con la testa concentrata sui serbi ma con un orecchio rivolto al Parco dei Principi in attesa di buone notizie, scendono in campo con il consueto 4-3-3 di coppa, con Maksimovic nell’ormai collaudata posizione di terzino destro, Mertens centravanti al posto dello spento Milik e Fabian Ruiz ad aiutare Hamsik e Allan in regia.

I partenopei partono subito a mille all’ora e dopo una clamorosa palla goal di Mertens che si vede respingere uno splendido colpo di tacco da dentro l’area piccola su invito di Callejon, sbloccano il risultato con Hamsik, al primo goal stagionale. Lo slovacco, su azione d’angolo, è bravo a spingere in rete da zero metri una sponda di testa di Maksimovic (10’). Una volta trovato il vantaggio, gli azzurri mantengono saldamente il pallino del gioco cercando più volte il raddoppio e rischiando solo al minuto 23 quando Simic si presenta solo davanti a Ospina ma non riesce a batterlo calciando sul primo palo e trovando l’attenta risposta del numero 1 colombiano. Passato lo spavento, il Napoli trova il raddoppio con Mertens che su cross basso di Ruiz batte di esterno destro Borjan. Prima del 45’ Koulibaly va ad un passo dal terzo goal, ma il suo colpo di testa viene deviato in angolo con una grande parata del portiere ospite. Si va quindi all’intervallo con i padroni di casa in vantaggio di 2 goal. Il copione non cambia nella ripresa e al minuto 53 Mertens sigla la sua personale doppietta con un destro incrociato imparabile su un fantastico lancio in profondità di Hamsik, sempre più a suo agio nel suo nuovo ruolo di regista basso.

Fatto il terzo goal, il Napoli esce mentalmente dalla partita e drizza completamente le antenne per carpire eventuali buoni segnali da Parigi. Di questo evidente calo di concentrazione ne approfitta la Stella Rossa, che segna il goal della bandiera con Ben Nabbouhane che finalizza al meglio una splendida giocata di Marin al limite dell’area (57’). L’ultima mezz’ora è di semplice gestione per gli uomini di Ancelotti e si arriva senza ulteriori colpi di scena al fischio finale dopo 3 “inutili” minuti di recupero.  Allan e compagni riscattano così lo scialbo 0-0 di domenica col Chievo e si mantengono al comando del girone con 9 punti, restando imbattuti (record storico per la società). Dalla Francia però non arrivano buone notizie: il Psg batte il Liverpool 2-1 e obbliga il Napoli a rimandare il discorso qualificazione alla dura trasferta di Anfield. Basterà non perdere in Inghilterra per centrare gli ottavi. Impresa difficile ma non impossibile. D’altronde si sa, Carletto preferisce la Coppa.

TABELLINO

NAPOLI – STELLA ROSSA 3-1

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol (1′ st Hysaj ), Koulibaly, Mario Rui; Callejon (42′ st Rog), Allan,  Hamsik, Fabian Ruiz; Mertens, Insigne (32′ st Zielinski)

Allenatore: Ancelotti

STELLA ROSSA (4-2-3-1): Borjan; Gobeljic, Degenek, Babic, Rodic; Krsticic, Simic (32′ st Ebecilio); Srnic (19′ st Jovancic), Ben Nabouhane, Marin; Stojiljkovic (1′ st, Joveljic)

Allenatore: Milojevic

Marcatori: 11′ Hamsik, 33′, 52′ Mertens, 67′ Nabouhane

Arbitro: Gil Manzano

Ammoniti: Krsticic, Jovancic, Gobeljic

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.