le Norvégien Finn Jagge sourit sur le podium, le 14 décembre, a l'issue de la deuxième manche du slalom spécial hommes en nocturne de Sestrières comptant pour la Coupe du monde de ski alpin. Jagge remporte l'épreuve pour la deuxième année consécutive devant l'Autrichien Thomas Stangassinger et le Slovène Jure Kosir. (IMAGE ELECTRONIQUE) (Photo by Patrick KOVARIK / AFP) (Photo by PATRICK KOVARIK/AFP via Getty Images)

Altra giornata triste per gli sport invernali. Dopo la scomparsa del campione del mondo di snowboard, Alex Pullin, lo sci alpino dice addio a Finn Christian Jagge, campione olimpico norvegese deceduto a soli 54 anni per una malattia fulminante. Ad annunciare l’accaduto la moglie Trine-Lise: “Il nostro grande amore, il nostro grande eroe, il miglior papà del mondo è morto quest’oggi dopo una malattia fulminante. È un dolore indescrivibile e siamo completamente distrutti”.

Anche l’ex compagno di squadra, Kejtil Andre’ Aamodt, ha espresso il suo dolore: “È una notizia terribilmente triste, era a metà della sua vita, era un atleta unico, era bravo in diversi sport, imcluso il tennis e nell’ambiente dello sci alpino era una leggenda”.

Chi era Finn Christian Jagge

Soprannominato Finke, classe 1966, ha conquistato sette vittorie in Coppa del Mondo e soprattutto l’oro olimpico ai Giochi invernali di Albertville nel 1992 precedendo Alberto Tomba. Si era ritirato al termine della stagione 1999-2000 ed negli ultimi anni è era commentatore presso il canale locale Tv2.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20