lorenzo savadori motogp

Aprilia fa un bel regalo a Lorenzo Savadori, che dalla prossima settimana diventa un pilota MotoGP. Il giovane cesenate, che della casa di Noale fa il collaudatore, disputerà gli ultimi tre GP della stagione 2020, le due di Valencia e Portimao. Una bella ricompensa per il “Sava”, che ha portato all’Aprilia il titolo italiano nella classe Superbike.

Dire che sono felice è poco“, commenta Savadori, “voglio subito ringraziare Aprilia Racing per la grande opportunità. Arrivo preparato all’appuntamento, grazie sia al lavoro svolto durante i test sulla RS-GP, sia alla stagione appena conclusa nel CIV, un Campionato sfidante che mi ha abbligato alla massima forma e alla massima concentrazione. Ora devo riordinare le idee, fare tesoro dei chilometri percorsi in sella alla RS-GP e farmi trovare pronto e concentrato per la prima sessione di prove“.

Lorenzo prende il posto di Bradley Smith, che da oggi riprende a fare il collaudatore a tempo pieno. “Prima di tutto voglio ringraziare Bradley per l’impegno prestato in questa stagione“, ha commentato il ds Aprilia Massimo Rivola. “ha tenuto sulle sue spalle con grande dignità e con buone prove il ruolo inatteso di titolare e il suo apporto è stato prezioso. Ora aspettiamo con emozione l’esordio di Lorenzo, questa promozione è certamente un riconoscimento della grande stagione che ha disputato, come pilota del CIV, dominando la Superbike. Ma è anche uno step di crescita per un pilota che sarà tester della nostra RS-GP anche nel 2021, condurre il nostro giovanissimo progetto anche in gara sarà certamente un passo avanti per Lorenzo e quindi per tutta Aprilia Racing “.

Lorenzo Savadori, come ci è finito in MotoGP?

Savadori fa parte del team Aprilia dal 2015, cioé da quando ha vinto la Superstock 1000 con il team Nuova M2 Racing. Sempre con Noale ha corso nel mondiale SBK, dapprima con la Iodaracing di Gianpiero Sacchi, poi con il Shaun Muir Racing, il quale rappresentava ufficialmente il costruttore veneto.

Con il ritiro della casa dalle derivate di serie, il cesenate ha preferito rimanere fedele al marchio, accettando di “declassarsi” al CIV. Ricongiungendosi con il Nuova M2 Racing, “Sava” ha dominato il campionato tricolore. Sei vittorie e due secondi posti su otto gare sono il bottino raccolto da Lorenzo in una stagione a dir poco trionfale. Nello stesso momento, è entrato nel programma MotoGP in veste di test rider. E adesso, avrà la sua chance come pilota titolare.

Savadori ha già girato con la RS-GP nei test di Sepang lo scorso febbraio. Ma adesso arriva il battesimo del fuoco, con la prima vera sfida in pista.

Lorenzo Savadori prende il posto di Bradley Smith, anche lui collaudatore dell’Aprilia MotoGP. L’inglese di Oxford chiude qui la sua parentesi “di ritorno” nella classe regina, con 12 GP disputati e 12 punti totalizzati. In attesa di scoprire il destino di Andrea Iannone, il quale a metà novembre saprà se potrà tornare a correre.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20