McLaren-Via anche Vandoorne dentro Norris!

Un sogno diventato realtà. Lando Norris passa in F1 con la McLaren. Nel 2019 affiancherà Carlos Sainz in quello che si prospetta un anno di novità

Come molti piloti il talento di F1m il talento di Norris è diventato evidente in giovane età.

Dopo aver dominato nel karting nazionale, ha vinto tutti e cinque i campionati più prestigiosi a livello mondiale ed europeo.

Vincendo il titolo del Campionato Mondiale KF CIK-FIA a quattordici anni è diventato il più giovane vincitore del campionato del mondo di karting, seguendo i passi di Hamilton.

Il passaggio alle monoposto ha fatto si che il suo talento prendesse forma. Vinta i seguenti campionati nel 2016:

  • Formula Renault 2.0 Coppa del Nord Europa
  • Formula Renault 2.0 Eurocup
  • Toyota Racing Series (in Nuova Zelanda)

Questi successi in sequenza gli hanno permesso di aggiudicarsi l’ambito McLaren Autosport BRDC Young Driver Award. Seguendo le orme di Ocon e Stroll un anno dopo ha vinto anche il mondiale di F3.

La stagione di F3 nel 2017 per lui è da ricordare. Numeri impressionati:

  • 20 Presenze nella prima fila
  • 8 Pole Position
  • 20 Podi
  • 9 Vittorie

Il tutto nelle sue 32 gare del 2017!

La McLaren quindi visti i risultati decise di legarlo al proprio programma di sviluppo.

Quest’anno si trova in F2 con il team Carlin, combinando il ruolo di testr/terzo pilota McLaren. 

Alla sua prima gara di F1 in Australia Norris avrà compito già 19 anni, non saranno sicuramente rosa e fiori le prime gare ma il potenziale per un suo successo futuro è li, basti pensare che la McLaren lo ha blindato quando la Toro Rosso, a giugno, ha cercato un tentativo di approccio per sostituire Harley.

“Non siamo sorpresi che altri Team si avvicinino ai nostri piloti. Chiaramente di avere talento come noi”

M
Norris

Norris ha avuto il suo primo assaggio di F1 lo scorso hanno in Ungheria chiudendo secondo dietro Vettel. Quest’anno di nuovo in Ungheria e ha partecipato anche alle FP1 sia a SPA che a Monza.

La McLaren dunque utilizza i test sia per elaborare al meglio la monoposto per il GP sia per aumentare la stima e smussare gli errori di Norris.

Potrebbe essere molto probabile vederlo come pilota titolare anche prima della prossima stagione in quanto entrambi i piloti titolari  non avranno ancora un sedile e poi perchè la McLaren prreferisce una “transizione” più SOFT.

Ora con la testa più sgombra, Norris, dovrà concentrarsi sulle 4 gare restanti in F2. Russell, l’apprezzato Junior Mercedes, ha sfruttato un errore nel week end di Monza portandosi ora a ben 22 punti di vantaggio sul suo diretto concorrente. 

Norris però dal canto suo ha dimostrato in quest’anno di saper recuperare, anche in gara, dal fondo dello schieramento con sorpassi a raffica sfruttando al meglio la sua Carlin rimanendo una sorpresa quando non compete per le primissime posizioni

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.