― Advertisement ―

spot_img

Ascoli-Reggiana: probabili formazioni e dove vederla

Gara valida per la ventottesima giornata del campionato italiano di Serie B 2023/2024. I marchigiani cercano punti pesanti per raggiungere una salvezza alla quale...
HomeCalcioCalcio InternazionaleMondiale 2034 in Arabia Saudita, la Fifa conferma

Mondiale 2034 in Arabia Saudita, la Fifa conferma

Manca soltanto l’annuncio ufficiale, ma è ormai praticamente certo che il Mondiale 2034 si terràin Arabia Saudita. La Fifa ha sciolto le riserve dopo che l’Australia, l’ altra candidata, ha deciso di ritirarsi. A questo punto è assai probabile che, a causa delle temperature elevate, il torneo iridato si svolgerà nel periodo invernale tra novembre e dicembre.

L’ ARABIA SAUDITA OSPITERÀ IL MONDIALE 2034: L’ ANNUNCIO DI INFANTINO

Dopo l’edizione in Qatar del 2022, un altro stato arabo sarà teatro della Coppa del Mondo 2034. Lo ha annunciato il numero uno della Fifa, Gianni Infantino, dopo che l’Australia ha preferito farsi da parte, volendo puntare sull’organizzazione del Mondiale per Club. Per l’Arabia Saudita si tratta di un ulteriore passo in avanti nella loro politica di espansione del calcio dopo aver investito la scorsa estate centinaia di milioni di euro per portare nel proprio campionato giocatori di livello internazionale ricoprendoli d’oro. Milinkovic-Savic, Neymar e Benzema, i più famosi.

LE PAROLE DI INFANTINO(PRESIDENTE FIFA)

Cosi il numero uno del calcio mondiale ha spiegato questa decisione: “Il più grande spettacolo sulla terra sarà organizzato da Canada, Messico e Stati Uniti nel 2026 in Nord America. Le prossime due edizioni della Coppa del Mondo saranno ospitate in Africa(Marocco) e Europa(Spagna e Portogallo), con tre partite celebrative disputate in Sud America(Argentina, Paraguay e Uruguay)- nel 2030 e in Asia(Arabia Saudita) nel 2034″.

Poi prosegue: “Tre edizioni, cinque continenti e dieci paesi coinvolti nelle partite del torneo-questo sta rendendo davvero il calcio globale! Il calcio unisce il mondo come nessun altro sport, e la Coppa del Mondo è la vetrina perfetta per un messaggio di unità e inclusione, oltre a fornire un’importante dimostrazione di come le diverse culture possono stare insieme e imparare e comprendersi meglio. Vivendo in un mondo sempre più diviso e aggressivo, dimostriamo ancora una volta che il calcio, lo sport mondiale leader, unisce come nient’altro. Abbiamo tutti bisogno di queste occasioni di unità e i prossimi Mondiali forniranno una forza positiva in questa direzione”.

Euro 2032 assegnato ufficialmente a Italia e Turchia