fbpx
HomeMotoriMotoGpMotoGP, Honda: mille problemi,...

MotoGP, Honda: mille problemi, prime ammissioni

Chi conosce la MotoGP sa che è più probabile essere colpiti da un fulmine che sentire la Honda ammettere che ha dei problemi. Detto questo, fa specie sentire il vertice HRC parlare di una moto che non è all’altezza delle rivali. Ma non è più possibile far finta di niente, dopo la desolante situazione in cui si trova il team ufficiale: nel mondiale piloti, Marc Marquez è solo 14esimo, appena davanti al compagno di team Pol Espargaro. Dei problemi dell’Ala Dorata ha parlato il boss giapponese Takeo Yokoyama, alla vigilia del GP di Gran Bretagna.

Quali sono i problemi della Honda MotoGP?

È chiaro che abbiamo dei problemi. Siamo dietro gli altri, penso che sia più che ovvio“, ha esordito così Yokoyama-san. Il direttore dell’HRC non si nasconde dietro un dito, né fa giri di parole. La RC213V ha dei problemi, ed i risultati lo mostrano. Si ma quali sono questi problemi? “Continuo a pensare che il nostro problema più grande sia ottenere il massimo dalla gomma posteriore che la Michelin ha introdotto l’anno scorso“, ha spiegato Yokoyama. “Stiamo migliorando, ma allo stesso tempo non siamo molto avanti rispetto agli altri. Puoi anche vedere dall’esterno che stiamo provando cose e idee nuove. Gran parte di esso è pensato per ottenere il massimo o per lo meno di più dalle potenzialità della gomma posteriore“. Secondo il direttore, dunque, la Honda non digerisce molto la nuova gomma posteriore Michelin. Anche Takaaki Nakagami era arrivato alla stessa conclusione, come ha dichiarato in un’intervista a Motorsport.com: “Non so esattamente, il posteriore pattina molto, per questo la gomma dietro si surriscalda molto velocemente. Quando il rendimento della gomma cala, non c’è niente da fare. I tempi sono sempre più lenti, è difficile da controllare e da gestire, per questo è complicato mantenere i tempi sul giro. Questo è il nostro problema principale“, aveva detto “Taka”, che da quest’anno è dotato di una RCV 2021 identica al bullone a quella di Marquez.

Alla ricerca della soluzione

Ad ogni problema c’è sempre una soluzione. E si presume che questo valga anche per i problemi che affliggono la Honda in MotoGP. Il problema è saperla questa soluzione, e non sembra che in HRC abbiano le idee chiare: “Cosa posso dire, continuiamo a lavorare e portiamo qualcosa di nuovo per ogni gara, a volte è l’hardware, a volte qualcosa nell’elettronica o anche qualcosa nello stile di guida… Continueremo a lavorare, poi vedremo se siamo lo stesso livello che gli altri possono raggiungere – o forse anche meglio“, è tutto quello che ha potuto dire Yokoyama. A Zeltweg, Marc Marquez ha provato un nuovo telaio, l’ultimo di una infinita serie di specifiche che lui e i compagni di marca hanno provato fin dal primo GP. È uno sviluppo continuo, alla ricerca della ricetta giusta per riemergere. “A causa dei problemi che stiamo affrontando, stiamo introducendo molti nuovi componenti, non solo il telaio. A volte una cosa si adatta meglio a un pilota, a volte un’altra“, ha detto ancora Yokoyama.


MotoGP: anteprima del GP di Gran Bretagna


Immagine in evidenza di Honda Racing Corporation, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

Marc Marquez si ferma ancora: quarta operazione dopo il Mugello

Marc Marquez ritorna in quell'incubo chiamato operazione. In una conferenza stampa...

Ventesima tappa Giro d’Italia 2022: impresa Crovi sulla Marmolada. Hindley nuova maglia rosa

La temutissima e durissima ventesima tappa Giro d'Italia 2022, da Belluno...

GP Mugello, Moto2: Canet fa l’italiano nelle qualifiche

Il Mugello è terra d'Italia, anche se le qualifiche della Moto2...

Inter: Marotta studia il colpo Asslani

L’Inter punta sempre di più su Asslani dell’Empoli come vice di...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

Marc Marquez si ferma ancora: quarta operazione dopo il Mugello

Marc Marquez ritorna in quell'incubo chiamato operazione. In una conferenza stampa organizzata improvvisamente, il catalano della Honda annuncia che tornerà sotto i ferri per la quarta volta. Il numero 93 andrà negli Stati Uniti per sistemare il braccio destro, infortunato nel 2020 e operato già tre volte....

Ventesima tappa Giro d’Italia 2022: impresa Crovi sulla Marmolada. Hindley nuova maglia rosa

La temutissima e durissima ventesima tappa Giro d'Italia 2022, da Belluno alla Marmolada di 168 km, registra l'impresa di Alessandro Crovi che vince dopo una una fuga solitaria iniziata sul Pordoi. Crolla la maglia rosa Carapaz che passa così il testimone ad Hindley giunto sul traguardo con...

GP Mugello, Moto2: Canet fa l’italiano nelle qualifiche

Il Mugello è terra d'Italia, anche se le qualifiche della Moto2 parlano spagnolo. Aron Canet batte gli idoli di casa con un bel tempo in una sessione resa impegnativa dalle condizioni meteo. Pedro Acosta e Sam Lowes completano la prima fila, con il leader del mondiale Celestino...

Inter: Marotta studia il colpo Asslani

L’Inter punta sempre di più su Asslani dell’Empoli come vice di Marcelo Brozovic. I contatti tra Marotta e i toscani sono sempre più insistenti: l’albanese è stato scelto da Simone Inzaghi perché adatto a sostituire il croato, uno dei titolarissimi della recente stagione. Inter: Asslani è il colpo...

Qualifiche GP Mugello: Pole di Di Giannantonio, poi Bezzecchi e Marini, ed è tripletta italiana!

Tripletta tutta italiana nelle qualifiche del gp del Mugello, con tre Ducati che scatteranno dalla prima fila. Straordinario Di Giannantonio, che dopo un inizio di campionato in sordina guadagna la prima pole di carriera nella classe regina nel suo anno da rookie. Qualifiche Gp del Mugello: in pista...

GP Mugello Moto3, qualifiche: prima pole stagionale per Oncu

Il GP del Mugello apre la saga delle qualifiche con la Moto3. In terra italiana un giovane turco si mette davanti a tutti, ossia Deniz Oncu. Dennis Foggia tiene alto il tricolore con una prima fila che vale un mondiale. Ma attenzione a Sergio Garcia, che è...

Perisic verso il Tottenham. Lukaku, voglia di Inter?

Il croato non rinnoverà il suo contratto con l'Inter. Perisic verso il Tottenham dunque, con Conte che sarebbe ben felice di riabbracciare il giocatore dopo averlo allenato nella stagione 20/21. Dall'Inghilterra invece c'è un Lukaku voglioso di tornare a Milano, ovviamente sponda nerazzurra. Parliamo di Romelu Lukaku....

Tudor non è più il tecnico dell’Hellas Verona

Una stagione di altissimo livello culminata con il nono posto in classifica. Ora però è arrivato il tempo dei saluti in casa scaligera. Igor Tudor non è più il tecnico dell'Hellas Verona, oggi è arrivata l'ufficialità del divorzio tra il croato e i veronesi. Tudor non è...

Figuraccia FIA WTCR: cancellate le due gare del Nürburgring

Il gioiello della corona del FIA WTCR, ossia il vecchio Nürburgring, si è trasformato in una polpetta avvelenata. Con un comunicato stampa, il promoter Eurosport Events annuncia oggi che le due gare della Race of Germany, previste sul Nordschleife, sono cancellate. La motivazione sta nelle problematiche legate...

San Paolo vs Ceara: pronostico e possibili formazioni

Sia il Sao Paulo che il Ceara tornano in campo sabato in Brasileiro dopo i risultati positivi della Copa Sudamericana a metà settimana. I padroni di casa hanno prolungato la loro lunga serie di imbattibilità con una vittoria di misura, mentre gli ospiti hanno continuato la loro...

Saint Etienne vs Auxerre: pronostico e possibili formazioni

Con il pareggio in bilico dopo un pareggio per 1-1 nell'andata dei playoff promozione/retrocessione della Ligue 1, Saint-Etienne e Auxerre si ritrovano allo Stade Geoffrey-Guichard per la gara di ritorno di domenica 29 maggio. Zaydou Youssouf e Gaetan Perrin sono andati a segno per le rispettive squadre...

Cortina Skiworld, un mondo in bici

L’estate di Cortina d’Ampezzo è tutta da scoprire sulle due ruote; ma per scendere è necessario salire, dal 1° giugno al 23 ottobre innamoriamoci delle Dolomiti.  Gli impianti di Cortina Skiworld sono un’occasione per scoprire l’alta quota in bici.  Accorciare le distanze e percorrere discese emozionanti con...