Parma – Inter 0-1, Lautaro riporta i nerazzurri alla vittoria

Vittoria importante dei nerazzurri al Tardini contro un Parma esplosivo nei primi minuti ma rinunciatario nella ripresa, decide Martinez dalla panchina. Buona prestazione di tutta la squadra che ora può rilanciarsi all’inseguimento del Napoli

Nella XXIII giornata di Serie A il Parma ospita l’Inter al Tardini, la squadra di D’Aversa arriva galvanizzata dal pareggio in rimonta contro la Juventus e vuole proseguire il trend positivo per migliorare le prestazioni casalinghe (soltanto una vittoria nelle ultime 7 gare interne) mentre i nerazzurri devono cambiare rotta dopo le sconfitte contro Torino e Bologna per riprendere sicurezza e blindare il terzo posto.

Spalletti conferma un 4-2-3-1 offensivo con Nainggolan, Perisic e Joao Mario alle spalle di Icardi mentre tra i crociati Siligardi vince il ballottaggio con l’ex Biabiany; iniziano meglio i padroni di casa che, rinfrancati dalla buona prestazione contro la Juventus e approfittando dell’avvio timido degli ospiti, prendono in mano il pallino del gioco e provano a ripartire in contropiede con Gervinho che prima scalda i cavalli poi al 22′ confeziona la prima palla gol con uno slalom sulla sinistra e una conclusione che però sbatte sulla traversa. Dopo un avvio difficile l’Inter inizia ad uscire nella fase centrale del primo tempo soprattutto con le incursioni di Perisic che però non riesce a rendersi pericoloso negli ultimi 16 metri con un Icardi non nel suo momento di forma migliore.

Si va all’intervallo sul risultato di 0-0 con la traversa che salva i nerazzurri, nella ripresa gli uomini di Spalletti scendono in campo con un’altra mentalità e iniziano subito ad attaccare alto prima con Nainggolan poi con Joao Mario; passata la tempesta, il Parma mette la testa fuori dalla propria metà campo ma il pressing alto effettuato nel primo tempo si fa sentire e gli uomini di D’Aversa lasciano l’iniziativa agli avversari sfruttando soltanto le combinazioni di Gervinho e Inglese.

Al 56′ D’Ambrosio svetta su un corner di Brozovic e insacca il gol del vantaggio ma Irrati poco dopo annulla dopo essersi consultato col VAR per tocco di mano del difensore ex Torino, ma l’Inter è galvanizzata dal predominio territoriale e continua a spingere con Icardi che al 73′ fa tutto bene ma al momento della conclusione spara alto confermando il suo momento negativo.

Spalletti capisce il momento e inserisce Lautaro al posto di Joao Mario, ed è proprio il numero 10 argentino a battere Sepe sul primo palo al 79′ su una bella azione in verticale iniziata da Brozovic: 1-0 Inter e paura scacciata.

Nel finale di partita i nerazzurri giocano sul velluto e confezionano altre due palle gol con Vecino che spreca da un metro e il palo che ferma la conclusione a giro dal limite di Brozovic ma i padroni di casa non hanno più le forze per provare a rimontare e così dopo 4′ di recupero termina 0-1 la sfida tra Parma e Inter.

3 punti fondamentali per la squadra di Spalletti che vince la prima gara di campionato nel 2019 portandosi a +5 dalla Roma mentre i crociati si fermano dopo la bella prestazione contro la Juventus invertendo il trend positivo degli ultimi anni contro i nerazzurri.

TABELLINO

PARMA – INTER 0-1

PARMA  (4-3-3): Sepe 6,5; Iacoponi 5,5, Bruno Alves 6, Bastoni 6, Gagliolo 6; Kucka 5 (84′ Sprocati sv), Scozzarella 6 (77′ Stulac sv), Barillà 6; Siligardi 5,5 (58′ Biabiany 5,5), Inglese 5,5, Gervinho 6

A disposizione: Frattali, Bagheria, Rigoni, Gazzola, Diakhate, Gobbi, Dezi, Machin, Ceravolo

Allenatore: Roberto D’Aversa 5,5

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 5,5, De Vrij 6,5, Skriniar 6, Asamoah 6; Vecino 5,5, Brozovic 6,5; Joao Mario 5,5 (77′ Martinez 7), Nainggolan 6,5 (88′ Gagliardini sv), Perisic 6; Icardi 5 (90′ Cedric sv)

A disposizione: Padelli, Ranocchia, Dalbert, Candreva, Miranda

Allenatore: Luciano Spalletti 6

Marcatori: 79′ Martinez

Arbitro: Irrati 5,5

Ammoniti: 37′ Vecino; 61′ Gagliolo; 85′ Nainggolan; 89′ Biabiany

Please follow and like us:

Gregorio Scaglioli

Amante del calcio e dello sport, aspirante giornalista sportivo e caporedattore di questo bellissimo progetto di scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.