SerieA, Lafont ferma un Napoli troppo sprecone! A Firenze finisce 0-0

Il Napoli si ferma a Firenze e spreca l’occasione di portarsi a -6 dalla Juve impegnata domani contro il Sassuolo. La squadra azzurra nonostante le numerose occasioni non riesce a trovare la via del gol, anche grazie ad una sontuosa prestazione del portiere viola Lafont. Gli azzurri ora si trovano a 52 punti, mentre per la Fiorentina buon punto per continuare la rincorsa Europea.

LA PARTITA – Subito chiaro il piano tattico della partita, col Napoli padrone del campo e Fiorentina in attesa ma ben disposta in campo. Dopo 5′ minuti prima tegola per Ancelotti: Mario Rui è costretto ad abbandonare il campo a causa di un fastidio muscolare, al suo posto Ghoulam. Due minuti dopo la prima grande occasione della partita per il Napoli con cross di Callejon, stop e tiro di Zielinski con respinta di Lafont che però serve un assist ad Insigne che a porta sguarnita spara alto. Occasioni enorme per gli azzurri di portarsi subito in vantaggio. Al 19′ risposta della viola, con un’ottima incursione di Gerson sulla fascia sinistra che riesce a crossare e trovare Chiesa il quale riesce subito ad andare al tiro, ma la sua conclusione non è precisa nonostante si trovasse in ottima posizione. La gara è viva, ed è ancora il Napoli a sprecare con Callejon nell’area piccola un’altra palla gol su cross di Mertens. Occasione da gol molto simile a quella di Liverpool, ma come quella sera lo Spagnolo spreca da ottima posizione. Le maggiori occasioni viola vengono dalla sinistra: Chiesa sulla fascia semina il panico e trova Veretout in area, che salta Ruiz con uno stop a seguire e calcia di destro, ma trova l’opposizione di un reattivo Meret. La Fiorentina ora prende coraggio ed attacca con più convinzione mentre il Napoli accetta l’offensiva viola e si difende con ordine. Gli azzurri però sono pericolosi anche in contropiede, ed infatti su una scodellata di Insigne, si avventa Zielinski che di testa nell’area piccola trova Mertens che da due passi calcia addosso a Lafont. La porta viola sembra stregata per i partenopei. La squadra di Pioli reagisce col solito Chiesa che sulla destra scappa dalle grinfie azzurre, entra in area e crossa per il libero Muriel che viene però anticipato da un immenso Allan, autore di numerosi interventi e recuperi per tutta la gara. L’ultima occasione del primo tempo avviene a recupero quasi finito, con Insigne che sul versante destra trova lo spazio per girarsi e calciare a sorpresa molto velocemente, ma il tiro è deviato da Biraghi e termina sul fondo. Termina qui, sullo 0a0, un primo tempo molto spettacolare ma privo di goal.

La parata di Lafont su Mertens

Il secondo tempo inizia come era finito il primo. Insigne riceve palla sulla trequarti, avanza sfidando la difesa viola e tenta il tiro che esce però di poco fuori. Pochi minuti dopo altro miracolo di Lafont: in profondità scatta Callejon che guarda in mezzo arrivare Zielinski e lo serve con un rasoterra preciso, il Polacco si avventa sul pallone e tira a botta sicura ma trova anche lui la respinta di Lafont, meritevole di grandi riflessi questa sera. La partita dopo alti ritmi vive qualche minuto di quiete, con un Napoli che sembra prendere fiato ed una viola che cerca di tenere alta la concentrazione. Al 70′ è Ruiz invece che dai 25 metri carica il sinistra e lascia partita un tiro a giro potente che termina di poco a lato. Lafont qui sembrava battuto, ma la traiettoria dello Spagnolo esce di qualche centimetro dallo specchio. Nel finale tanti infortuni per la viola: Mirallas è costretto ad uscire per un guaio muscolare, mentre Pezzella a cambi finiti deve stringere i denti. Il Napoli fiuta l’occasione e si butta in avanti alla ricerca disperata del gol con tutti gli uomini effettivi. Al 93′ su palla recuperata a centrocampo Allan fa partire Callejon che crossa in mezzo per Milik, il polacco in scivolata arriva sul pallone, e da sotto porta seppur leggermente defilato, non trova la rete con Lafont già in terra. E’ l’ultima occasione della partita, Calvarese fischia la fine. Pareggio a reti bianche per Fiorentina e Napoli, autori però di una partita spettacolare e ricca di tante occasioni da gol. Pioli può essere felice dell’aggressività dei suoi giocatori che anche nel momento di massima spinta azzurra sono rimasti uniti e concentrati. Per Ancelotti grandi rammarichi per le tante occasioni sprecate. Il Napoli è parso troppo poco cattivo sotto porta, nonostante una grande mole di gioco.

Tabellino

Fiorentina-Napoli 0-0

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Ceccherini, Pezzella, Hancko (56′ Vitor Hugo), Biraghi; Dabo, Edimilson, Veretout; Chiesa, Muriel, Gerson (69′ Mirallas, 80′ Simeone). All. Pioli

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (5′ Ghoulam); Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne (76′ Verdi), Mertens (62′ Milik). All. Ancelotti

AmmonitiVeretout, Dabo (F), Maksimovic, Zielinski, Callejon, Ghoulam (N).

Migliore in campo: Allan

Please follow and like us:

Vincenzo Luongo

Amante di Calcio, F1 e MotoGP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *