Provenienti entrambe da un turno che le ha viste sconfitte, Pescara e Perugia si presentano in campo con poche novità nelle formazioni ma con obiettivi simili. La vittoria consentirebbe ai padroni di casa di salire al quarto posto e agli ospiti, invece, di avvicinarli ad un solo punto.

Primo tempo

Avvio del Pescara con ripetute azioni in avanti che però non impensieriscono la difesa avversaria. Ne approfitta il Perugia per segnare sul taccuino la prima vera occasione della partita al 9′ anche se Sadiq, che sbaglia clamorosamente il tocco in rete da due passi, è in posizione di fuorigioco. Nei minuti successivi il Perugia tenterà di sfruttare lo stesso schema lanciando in avanti l’attaccante nigeriano, senza però creare troppe difficoltà al Pescara. L’impressione è che in campo sia la paura a farla da padrona, si mantengono così ritmi bassi e si commettono parecchi errori. Si susseguono azioni da una parte e dall’altra e in una di queste arriva il vantaggio per la squadra di Pillon. Al 29′ fischio dell’arbitro che concede una punizione battuta da Brugman. Palla sulla barriera che respinge ma trova i piedi di Memushaj, tiro secco che si infila sotto l’incrocio dei pali. Ancora qualche azione alternata che non cambierà il risultato. Si va al riposo.

Secondo tempo

Ingresso in campo e primo cambio operato dal Perugia con Bianco che rileva Carraro. Al 57′ una buona azione di Ciofani, gli avversari si salvano grazie a Gjomber che spazza l’area prima dell’intervento del suo portiere. Il Pescara sembra poter difendere bene il risultato cercando anche la via del secondo gol che metta in sicurezza la partita. Al 68′ su azione di calcio d’angolo , la fortuna non sorride al Perugia che potrebbe pareggiare sfruttando una deviazione di Sgarbi che per poco non infila la rete. Il gol dell’1-1 arriva comunque al 71′ con Vido che raccoglie di testa un cross di Falzerano, dieci minuti più tardi ancora Vido impegna la difesa avversaria che si salva grazie ad un intervento di Bruno. All’82 doppio giallo per Sgarbi che lascia il Perugia in 10 data la conseguente espulsione. Girandola di sostituzioni, assalto finale del Pescara ma risultato che rimane invariato anche nei tre minuti di recupero.

Sale al quinto posto il Pescara, il Perugia è ottavo. Prossimo turno a Carpi per i biancazzurri abruzzesi, molto più impegnativa la gara del Perugia che giocherà al Curi contro il Lecce attualmente secondo

Tabellino

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Ciofani M. (dal 43′ st Balzano), Perrotta, Scognamiglio, Del Grosso; Memushaj, Brugman (dal 33′ st Crecco), Bruno; Marras, Mancuso, Sottil (dal 39′ st Bellini).

Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Rosi, Gyomber, Sgarbi, Mazzocchi; Kingsley Michael (dal 9′ st Falzerano), Carraro (dal 1′ st Bianco), Dragomir; Verre (dal 38′ st El Yamiq); Sadiq, Vido.

Reti: al 29′ pt Memushaj, al 25′ st Vido

Ammonizioni: Sgarbi, Perrotta, Bruno, Scognamiglio, Sottil

Espulso al 37′ st Sgarbi per doppio giallo

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.