Franco Morbidelli Petronas
Ufficio stampa Yamaha

Il mercato piloti è ancora (stranamente) sonnolento, ma a tenere banco nel motomondiale è il mercato dei team. La notizia bomba che arriva dalla Germania riguarda il Team Petronas, che secondo Speedweek avrebbe avuto un colloquio con la Honda sul tema MotoGP. Attualmente, la scuderia della premiata ditta Razlan Razali e Johan Stigfelt è fedele alla Yamaha, ed il rinnovo appare scontato. Ma con l’arrivo di VR46 la fiducia nella casa di Iwata non è più granitica come un tempo. Analizziamo questa situazione molto interessante.

Petronas MotoGP: è davvero vicina alla Honda?

La vulgata è che Petronas resterà con Yamaha, rinnovando quel contratto che scade alla fine di quest’anno. Ma all’equazione si è aggiunta la variabile “X” del VR46, che ha annunciato il suo ingresso nella classe regina nel 2022. Tutti gli indizi portano la formazione di Valentino Rossi ad accordarsi con la Ducati, ma il legame sentimentale tra il “Dottore” e la casa dei tre diapason è noto a tutti. Ergo: Razali non si fida troppo della Yamaha, e per non ritrovarsi scoperto, ha deciso di sondare altri terreni. Il sito austriaco Speedweek racconta di un incontro segreto di Razali con Testuhiro Kuwata, general manager HRC. All’incontro avrebbe partecipato anche Johan Stigfelt, ex pilota e oggi direttore sportivo del team per cui corrono Franco Morbidelli e lo stesso Valentino Rossi. Petronas e Honda sono già partner in Moto3, dove schierano due moto per Darryn Binder e John McPhee.


VR46: ufficiale il passaggio in MotoGP con Aramco


La situazione dei team satellite

Facciamo una brevissima panoramica sulla situazione dei team indipendenti. Per Pramac la soluzione è facile: si resta con Ducati, che in cambio fornisce le moto identiche al team interno. Soluzione facile anche per LCR, diventato ormai un secondo team factory per la Honda. Tech3 è in procinto di rinnovare con KTM, nonostante un inizio di stagione da incubo. Restano dunque Petronas, Gresini e VR46. Il team del compianto Fausto parrebbe vicino alla Ducati, idem la squadra di Rossi. La logica suggerisce dunque che Petronas rinnovi con Yamaha, chiudendo il cerchio una volta per tutte. Ma non possiamo escludere delle sorprese dell’ultimo momento. Ne riparleremo.

Immagine in evidenza di Yamaha Racing, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20