pre inter-juventus

Oggi 17 gennaio 2021 nello Stadio Giuseppe Meazza alle ore 20:45 si disputerà la partita Inter-Juventus di Serie A. Ieri 16 gennaio sono state rilasciate le dichiarazioni Pre Inter-Juventus dei due Mister. L’Inter punterà a battere i bianconeri per ribadire la loro forza e per continuare a vincere. La Juventus invece dovrà dimostrare di essere ancora la favorita alla vittoria finale. Le motivazioni saranno fondamentali per entrambe.

Pre Inter-Juventus: che cosa ha detto Antonio Conte?

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha rilasciato delle dichiarazioni alla vigilia della sfida contro la Juventus. Conte sulla partita ha detto: “Sarà una partita fra due squadre che hanno l’ambizione di lottare per vincere, penso che ogni sfida sia importante, i punti in palio sono gli stessi ogni giornata: inevitabile però che la Juventus rappresenti un parametro di riferimento, perché in questi anni ha dominato in Italia. Una squadra, quando vuole capire a che livello è, ha un punto di riferimento nella Juve”.

Conte: cosa ha detto sulla Juventus?

Sulla Juventus favorita per la vittoria dello scudetto Conte dice: “Non voglio indicare favorite. Dobbiamo avere grandissimo rispetto verso una squadra che ha dominato per nove anni e vuole arrivare al decimo. Il rispetto è il minimo che possiamo avere per quanto hanno fatto, soprattutto perché negli anni passati non c’è stata storia. Noi stessi abbiamo accorciato un po’ nei loro confronti. Speriamo di poter fare la stessa cosa anche perché mi ricordo campionati in cui la Juventus ha dato 20-25 punti a tutti e non era una bella cosa”.

Conte: che cosa ha detto sui miglioramenti da fare?

Conte sul distacco della Juventus dalle altre squadre e sui miglioramenti visti dalla sua squadra dice: “Penso che nessuna squadra possa dire di aver colmato il gap in Italia, per nove anni hanno dominato e operato in una maniera importante, riuscendo sempre a cambiare, a volte a ringiovanire, a volte a prendere giocatori di esperienza. Anche quest’anno sono una squadra che, su una struttura che ha sempre vinto, ha aggiunto Chiesa, Morata, Kulusevski e McKennie. Va dato atto che cercano ogni anno di migliorarsi. Non c’è una squadra che ha annullato il gap, sarebbe illusorio per tutti pensarlo, però, attraverso il lavoro, tante squadre come noi si stanno avvicinando come non accadeva negli anni passati”.

Sui miglioramenti della sua squadra Conte dice: “Sul campo siamo cresciuti tanto in questo anno e mezzo. Possiamo e dobbiamo migliorare nel discorso della mentalità, della cattiveria agonistica, del “sentire il sangue” per ammazzare sportivamente l’avversario. Fa parte di un percorso e questi ragazzi stanno lavorando tanto per migliorarsi a 360 gradi”.

Pre Inter-Juventus: Conte che cosa ha detto su Vidal?

Su Vidal Conte ha detto: “Ha l’esperienza per affrontare bene questo tipo di partite, non parliamo di un ragazzo alle prime armi, ma di un calciatore che ha vinto tanto giocando in club importanti. Per la nostra crescita serve affrontare questo tipo di gare con la giusta pressione, affinché sia utilizzata in maniera positiva e non appesantisca le gambe”. Sulla possibilità di Eriksen regista di centrocampo Conte dichiara: “Dobbiamo valorizzare e sfruttare al meglio il potenziale della rosa. E’ inevitabile che, dietro a Brozovic, non abbiamo in rosa un calciatore con quelle caratteristiche da regista per giocare davanti alla difesa. Stiamo impostando Christian per tirargli fuori il meglio in quella posizione. Con noi ha giocato interno, trequartista, ora sta provando lì. Avere un calciatore che può ricoprire varie posizioni può essere utile”.


Inter-Juventus: formazioni e dove vederla


Pre Inter-Juventus: cosa ha detto Andrea Pirlo?

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha rilasciato delle dichiarazioni il giorno precedente la sfida contro l’Inter di Conte. Pirlo proprio sul tecnico nerazzurro dice: “A Conte sono grato, mi ha insegnato tanto, lo ringrazio anche perché per primo mi ha fatto pensare di voler fare l’allenatore. Domani però saremo avversari e noi vogliamo i tre punti. Abbiamo due caraterei diversi e forse è per questo che andiamo d’accordo, ci siamo sentiti all’inizio del campionato poi non abbiamo avuto tempo di telefonate o incontri. C’è grande stima e affetto tra di noi, è un allenatore che mi ha dato tanto e che ha fatto la storia della Juventus”.

Pre Inter-Juventus: Pirlo che che cosa ha detto sul Gap?

Pirlo dopo le parole di Conte di elogio verso la Juventus per la sua crescita costante che si nota in ogni stagione risponde così: “Io lo conosco, a lui piace togliere pressione sui suoi per metterla addosso a noi ma non ci sono problemi, noi vinciamo da nove anni ed è normale che ci sia pressione però loro stati costruiti per vincere lo scudetto”.

Pirlo: cosa ha detto sugli obiettivi di questa sfida?

Su quelli che sono i veri obiettivi di questo derby d’Italia Pirlo risponde dicendo: “Siamo due club con filosofie diverse: loro si sono rinforzati con giocatori importanti, noi abbiamo puntato sui giovani. È una partita che può dare una spinta importante, al di là dei tre punti c’è una storia dietro a queste due squadre. Mi aspetto un’Inter aggressiva all’inizio che vorrà dare ritmo alla gara: ci siamo preparati anche per questo, vogliamo dare la nostra impronta. Sarà una partita tattica ma dobbiamo essere liberi di testa. Non si parte mai per un pari, è una sfida importante ma non fondamentale, conosciamo la forza dell’Inter ma non dovremo aver paura: vogliamo portare a casa i tre punti”.

Pirlo: che cosa ha detto su Chiellini?

Sul ritorno probabile di alcuni giocatori in campo dopo l’infortunio Pirlo dichiara: “Stiamo aspettando i risultati dei tamponi, gli infortunati (McKennie e Chiesa) si sono aggregati alla squadra. Chiellini sta bene, non ha avuto problemi dopo la gara di Coppa, è pronto e carico, siamo contenti di averlo a pieno sevizio. Per noi De Ligt è un giocatore importante, ma alle assenze rispondiamo in campo con giocatori di grande spessore. Avremmo fatto a meno volentieri di perderlo, ma con il rientro di Giorgio e con Leo ci sentiamo ancora più forti”. Ricordiamo che De Ligt, Cuadrado, Alex Sandro sono indisponibili causa Covid e Dybala è infortunato.

Pre Inter-Juventus: Pirlo che cosa ha detto sui pericoli da sconfiggere?

Sui pericoli da cui la Juventus dovrà stare molto attenta e vigile Pirlo conclude dicendo: “Stiamo studiando delle alternative tattiche, abbiamo Ramsey e McKennie e domani vedremo qual è la migliore. McKennie non è al 100 percento ma già averlo a disposizione è una gran cosa, vedremo domani se può giocare dall’inizio”. Su Alvaro Morata Pirlo dice: “Alvaro sta bene, avremmo fatto a meno di fargli fare 120 minuti ma ha recuperato bene dopo mercoledì. Le partite si giocano sui minimi dettagli. Contro le grandi squadre sai che non puoi sbagliare niente. Domani mi aspetto grande concentrazione dai ragazzi”.

Pagina Twitter Inter: https://twitter.com/Inter?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Pagina Twitter Juventus: https://twitter.com/juventusfc?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20