Come sempre la Premier League regala giornate piene di reti e di spettacolo. L’11° non è stata da meno con i pesi massimi City, Chelsea, United, Tottenham e Liverpool usciti vincitori. L’unico pareggio lo incassa l’Everton di Ancelotti contro il Burnley, fermo all’ottavo posto in classifica.

Come è andata l’11° giornata di Premier League?

Burnley-Everton 1-1

Niente vittoria per l’Everton di Carlo Ancelotti che rimane ancora lontano dalle posizioni che contano. Per bloccare i Toffes c’è voluto un ottimo Burnley, capace di infierire non pochi danni ai favoriti ospiti. Succede tutto nei primi 45′: Robbie Brady inaugura il tabellino. Ma l’Everton ha la capacità di pareggiarla immediatamente con Calvert-Lewin. Nella ripresa entrambe le formazioni ci provano ma alla fine il pareggio è il risultato più giusto.

Manchester City-Fulham 2-0

Senza storia la partita Manchester City e Fulham. Gli uomini di Guardiola conquistano tre punti fondamentali per rimanere ancorata almeno alla zona Champions League. Bastano cinque minuti per indirizzare la partita a favore dei Citizens: Sterling, su assist di De Bruyne, brucia la difesa di Parker. Risultato già indirizzato ma la seconda rete arriva solo nella ripresa, al 26′ con un rigore di Kevin De Bruyne.

WBA-Crystal Palace 1-5

La vittoria più agevole della giornata la porta a casa i Crystal Palace. Sono cinque le reti che i londinesi rifilano ad un West Brom assai in difficoltà. All’8′ è un’autorete di Furlong a sbloccare l’incontro. Nella ripresa il Palace arrotonda ancor di più il risultato con Zaha e Benteke in poco più di cinque minuti. Sempre Zaha e Benteke si rendono protagonisti con altre due reti per il 5-1 finale.

Sheffield United-Leicester City 1-2

Sheffield-Leicester City (11° giornata Premier League)
L’esultanza “alla Cassano” di Jamie Vardy

Una vittoria fondamentale. I Foxes riescono a raggiungere il quarto posto della Premier League grazie alla giocata di Jamie Vardy. Contro lo Sheffield ci è voluto più fatica del previsto. Chris Wilder ha ben interpretato la gara riuscendo a tappare, almeno per un mezz’ora, l’offensiva degli ospiti. Poi arriva la stangata fimata da Perez che rende il cammino del Leicester più facile. Ma lo Sheffield non molla, arrivando subito il pareggio con McBurnie. Negli ultumi strascichi di gara domina l’equilibrio, fino a che si sveglia Jaime Vardy che con una zampata decide il risultato del Bramall Lane.

Tottenham-Arsenal 2-0

Il match più atteso di questa giornata è stato il Derby di Londra Tottenham-Arsenal. A spuntarla sono gli Spurs con le reti di Kane, 250° gol in carriera per lui, e Son. Il sudcoreano la sblocca al 13′ con una giocata pazzesca delle sue: serpentina e destro imparabile all’angolino. La rete del fnomeno di Mourinho dà ancora più fiducia ai padroni di casa. Kane è il secondo marcatore di giornata, ma non è una rete come un’altra, è l’undicesima nei derby con l’Arsenal.

West Ham-Manchester United 1-3

Il Manchester United trionfa nel fortino del West Ham, passato in vantaggio con una rete di Soucek al 38′. La forza tattica dei Red Devils è cresciuta progressivamente, permettendo agli Hammers di rintanarsi nella propria metacampo. Dopo aver subito la prima rete, lo United pressa riuscendo a pareggiare con Pogba. Il West Ham è frastornato tanto da subire altre due reti che hanno decimato le speranze di portare a casa almeno un punto. Le altre due marcature degli ospiti portano la firma di Greenwood e Rashford.

Chelsea-Leeds 3-1

Il Chelsea ringrazia Giroud per la vittoria contro il Leeds di Bielsa. Gli undici di Lampard sono costretti però a rincorrere, è il Leeds a passare in avanti dopo soli 4′ con Bamford. Il Chelsea pareggia al 27′ dopo aver praticamente assediato gli ospiti in seconda divisa. Giruod la insacca confermando il suo stato di grazia andato già in scena in Champions League. Subito il pareggio, il Leeds non ha la forza di tornare ad attaccare come nei primi minuti. Tanto sa subire la rete deicisiva e più psicologicamente pesante di Zouma. Nel finale il Chelsea controlla la gara ma per evitare il pareggio riesce a mettere a segno una terza rete, a firma di Pulisic.

Liverpool-Wolves 4-0

I Reds tornano alla vittoria contro il Wolverhapton. In un Anfield riaperto parzialmente al pubblico, Klopp indovina la chiave di volta per battere i Wolves, una squadra mai facile da affrontare. Sono ben quattro le reti del match: il solito Salah la sblocca al 24′, Wijnaldum la arrotonda nella ripresa con un tiro dei suoi. Al 67′ prima Matip e poi un’autorete di Semedo la chiudono.

Brighton-Southampton 1-2

Nel monday night di Premier League, Brighton e Southampton combattono con tutte le forze ma alla fine a raccogliere i tre punti sono i Saints di Ralph Hasenhüttl. Per il Brighton è andato a segno Pascal Groß dopo 26′ su calcio rigore. Vestegaard la raddrizza poco prima del fischio di fine primo tempo. Nella seconda frazione i biancorossi hanno più coraggio nell’affondare. Tanto da creare i presupposti per il calcio di rigore decisivo, trasformato da Ings.


Pogba-Manchester United: matrimonio finito

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20