Rinviata la partita tra Italia e Israele, valida per le qualificazioni Euro 2022, che avrebbe dovuto giocarsi giovedì 17 settembre alle ore 20,45 ad Empoli. La prima delle due partite che la Nazionale era chiamata a disputare, recuperi di quelle sospese e rimandate a causa del lockdown.

Ora a distanza di 6 mesi si ripropone purtroppo una situazione simile per le condizioni dell’emergenza sanitaria che sta vivendo Israele. Si sta infatti registrando un importante aumento dei contagi che ha condotto il Governo israeliano a decretare un nuovo stop delle attività. L’inizio del lockdown è prevista per il giorno che precede l’incontro tra le due nazionali, che potrebbe impedire il rientro in patria delle giocatrici di Israele.

Si è attesa tutta la giornata la decisione dell’UEFA, arrivata poi in tarda serata, che ha confermato il nuovo rinvio dell’incontro. La notizia, riportata questa mattina da SkySport, era stata commentata, ai microfoni della testata, da Milena Bertolini, Coach della Nazionale Azzurra:

“Noi desideriamo giocare entrambe le partite in calendario in questa finestra di settembre, con Israele e successivamente in trasferta con la Bosnia, e se potessimo lo faremmo, penso che lo stesso vorrebbe la nazionale israeliana. Ma come si può vedere stiamo vivendo nella precarietà e non ci resta che prendere atto di questa situazione che è più grande di noi. Rimaniamo pertanto in attesa e nel frattempo ci alleneremo e staremo insieme per cercare di riprendere il discorso interrotto sei mesi fa”.

Nel frattempo le azzurre si sono radunate a Coverciano ed anno iniziato la preparazione dell’incontro che a questo punto non si giocherà. Le qualificazioni Euro 2022 prevedono ora che l’Italia giochi in trasferta il prossimo incontro in casa della Bosnia&Erzegovina, anche per questo incontro si dovrà verificare la possibilità di scendere in campo.

La didattica a distanza e il lockdown secondo i bambini

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20