Gara divertente al Mapei Stadium. I granata giocano una grande partita e tornano alla vittoria. Apre le marcature Radrezza dopo undici minuti, ma viene raggiunta da Forte. Nel secondo tempo Mazzocchi sigla il gol del definitivo 2-1. Reggiana-Venezia segna la rinascita dei granata dopo un periodo molto complicato per le numerose positività al Covid all’interno della squadra.

Quali scelte hanno fatto gli allenatori?

Alvini propone un 3-4-1-2. Cerofolini tra i pali e MArtinelli, Rozzio ed Espeche in difesa. Mediana che vede all’opera Libutti e Muratore, corsie esterne affidate a Lunetta e Libutti. Sulla trequarti c’è Radrezza, a supporto di Mazzochhi e Kargbo.
Paolo Zanetti disegna un 4-3-1-2. Lezzerini in porta e linea difensiva composta da St Clair, Modolo, Ceccaroni e Felicioli. In mezzo al campo Fiordilino, Vacca e Maleh. Trequarti occupata da Aramu, con Forte e Johnsen in avanti.

Primo tempo, Radrezza e Forte accendono la sfida

Ritmi subito alti da parte delle due squadre. La gara si sblocca dopo undici minuti di gioco grazie a Radrezza, che fulmina Lezzerini con un sinistro fulminante. Il Venezia risponde subito, trovando la rete dopo soli otto minuti con Forte, ma sulla rete dei veneti è evidente l’errore di Lunetta. I ritmi di gara restano molto alti, Kargbo al 31′ mette fuori dopo l’ottimo servizio di Mazzocchi, tre minuti dopo Cerofolini nega la gioia del gol a Johnsen con bell’intervento. Le squadre rispondono colpo su colpo, ma il finale di primo tempo di questo Reggiana-Venezia si chiude sull’1-1, ma le premesse per un bel secondo tempo ci sono tutte.

Mazzocchi decide Reggiana-Venezia

La seconda frazione si apre con una modifica nei reggiani. Muratore lascia spazio a Varone. I ritmi non si abbassano in avvio di secondo tempo, le squadre si affrontano a viso aperto. La Reggiana è più propositiva rispetto ai veneti e ci prova con i tiri dalla distanza di Varone e Lunetta al 52′ e al 56′. Gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati al 66′: sponda di Lunetta e spunto da bomber consumato di Mazzocchi, che batte così Lezzerini. I veneti si gettano in avanti, i reggiani si difendono e ripartano. La gara è molto bella, aperta a qualsiasi risultato. Entrambi gli allenatori inseriscono delle forze fresche, più conservative per la Reggiana, più offensivi per il Venezia.

Finale di gara di Reggiana – Venezia


Bocalon impegna severamente Cerofolini al 78′, i padroni di casa sciupano una buona occasione all’84’ con Kirwan. Il fortino della Reggiana regge anche nei quattro minuti di recupero. Vincono i padroni di casa, prestazione di alto livello da parte dei reggiani. Reggiana -Venezia segna l’uscita dal tunnel del Covid per i padroni di casa, di fatto i più colpiti dalle positività. Il Venezia, forse sorpreso dalla prestazione della Reggiana, non riesce ad incidere ed esce sconfitto da questo match. I veneti non approfittano del passo falso del Cittadella, la Reggiana allontana la zona rossa della classifica.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20