― Advertisement ―

spot_img

Giro Romandia 2024: percorso e start list

Dal 23 al 28 aprile si svolgerà il Giro Romandia 2024, prologo al Giro d'Italia, giunto alla settantasettesima edizione. La corsa elvetica sarà articolata...
HomeCalcioCalciomercatoRoma: mani su Svilar. Il nuovo portiere in arrivo dal Benfica?

Roma: mani su Svilar. Il nuovo portiere in arrivo dal Benfica?

La Roma sta pensando al futuro della propria porta. L’età non più giovanissima del titolare Rui Patricio spinge i giallorossi a cautelarsi cercando un sostituto che possa garantire una certa affidabilità per molti anni in quel ruolo. A tal proposito, oggetto dell’interesse giallorosso è Man Svilar, classe’99, serbo con passaporto belga, che milita nel Benfica, e con il contratto in scadenza a giugno.

ROMA-SVILAR: AFFARE IN CHIUSURA?

Le due società stanno parlando per trovare una soluzione, dato che i lusitani, pur essendo consapevoli di perdere il giocatore a zero, vorrebbe comunque ricavare qualcosa, magari una percentuale su una eventuale futura rivendita. Mourinho lo apprezza molto essendosi accorto di lui quando allenava il Manchester United. Nel 2017, infatti, Svilar fece il suo esordio in Champions League a 17 anni con il Benfica contro i Red Devils, offrendo una prestazione di assoluto livello tanto da strappare i complimenti allo Special One. Sembrava l’inizio della sua ascesa, invece, con l’arrivo di Vlachidomis, ne è diventato il suo vice. Il che lo ha convinto a non voler rinnovare il contratto, motivo per cui la Roma sta accelerando i tempi.

CHI È MILE SVILAR?

Nato ad Anversa, in Belgio, nel 1999, muove calcisticamente i primi passi nel settore giovanile dell’Anderlecht, guadagnandosi la chiamata della Nazionale giovanile nella quale fa tutte le trafile fino ad arrivare all’Under 21, salvo poi scegliere per la rappresentativa maggiore la Serbia, quella delle sue origini. Nel 2017 lo mette sotto contratto per cinque anni. In maglia lusitana esordisce in Champions League a 18 anni e 52 giorni, strappando cosi il record ad Iker Casillas. L’avversario è il Manchester United allenato proprio da Jose’ Mourinho. Due prestazioni di livello, tra andata e ritorno, maccjiate dall’errore in occasione del gol che regala la qualificazione agli inglesi. Nonostante tutto, Mourinho lo strega definendolo ‘un fenomeno’. Nelle ultime stagioni, complice l’arrivo di Vlachidomis, non ha trovato molto spazio, totalizzando solo 6 presenze in campionato. Per non rimanere in panchina, ha accettato di giocare con il Benfica B dove almeno ha ritrovato la continuità.

Roma portieri: Rui Patricio è un ottimo numero uno