La scelta di Gattuso di mettere Osimhen davanti, Politano a destra e Mario Rui a sinistraA Genova ha pagato. Gli azzurri hanno subito fatto notare la loro presenza prendendo il comando in campo, e un 66% di possesso palla nel primo tempo. E dopo che Zielinski ha sprecato una grande occasione, è stato  Fabian Ruiz a sbloccare, con Gattuso che si foga in panchina per il mancato raddoppio di Politano. E’ questo l’inizio di quello che alla fine è stata una Samp-Napoli 0-2.

Samp-Napoli 0-2: ma la Sampdoria c’era?

Meno felici le scelte di Ranieri, con una Samp che non ha praticamente visto la porta. Anche se nel secondo tempo si è fatta notare un po’ più che nel primo, la squadra di Ranieri aveva anche segnato un pareggio. Ma la terza squadra capitana da Valeri e affiancata dal Var Aureliano ha annullato la rete di Thorsby per un contatto sospetto tra il calciatore e Koulibaly. Gattuso ha comunque dovuto arginare le difficoltà create da questa Sampdoria più aggressiva e ha raddoppiatto grazie all’azione di Mertens che ha permesso a Osimhen di andare a rete.


Tutte le partite di SERIE A

Samp-Napoli: il tabellino

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Colley, Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Damsgaard (86′ Leris), Jankto (86′ Verre); Quagliarella (67′ Balde), Gabbiadini. A disposizione: Askildsen, Ferrari, La Gumina, Letica, Ramirez, Ravaglia, Regini, Rocha, Tonelli. Allenatore: Ranieri.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian (90′ Bakayoko), Demme; Zielinski (74′ Mertens), Politano (74′ Lozano), Osimhen; Insigne (90′ Elmas). A disposizione: Cioffi, Contini, Hysaj, Lobotka, Maksimovic, Meret, Petagna, Rrahmani. Allenatore: Gattuso.

ARBITRO: Valeri di Roma.

MARCATORI: 34′ Fabian Ruiz (N), 87′ Osimhen (N)

NOTE: Ammoniti Manolas, Koulibaly, Lozano (N); Recupero: 0′, 6′.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20