Il calcio inglese perde una delle sue leggende. È morto, all’età di 85anni, Jack Charlton, colonna del Leeds United e della Nazionale con la quale vinse il Mondiale del 1966.

Il ricordo della famiglia

A darne notizia è stata la famiglia attraverso un comunicato:

Era un casa nel Northurberlamd con la sua famiglia al fianco. Oltre che amico di molti, era un marito, un padre, un nonno e un bisnonno molto adorato. Non possiamo esprimere quanto siamo orgogliosi della straordinaria vita che ha condotto e del piacere che ha portato a così tante persone di ogni paese ed estrazione sociale”.

Era un uomo assolutamente onesto, gentile, simpatico, genuino, che aveva sempre tempo per le persone. La sua perdita lascerà un vuoto enorme in tutte le nostre vite ma siamo sempre grati per il fatto di poter conservare per sempre tanti ricordi felici”.

La carriera di Jack Charlton

Fratello di Bobby, leggenda del Manchester United, nasce ad Ashington nel 1935 e ben presto lega la sua vita da calciatore al Leeds United dove milita per vent’anni conquistando un campionato inglese, una coppa d’Inghilterra, una coppa di Kega, una Charity Shield e due coppe delle Fiere. Con la Nazionale conquista il Mondiale del 1966.

Conclusa l’attività agonistica, Charlton ha intrapreso la carriera dell’allenatore guidando il Middlesbrough, lo Sheffield Wednesday, il Newcastle e soprattutto la Nazionale Irlandese dal 1986 al 1995. Proprio in virtù del lavoro svolto sulla panchina dei Boys in green, nel 1996 la Repubblica d’Irlanda gli conferisce la cittadinanza onoraria.

Il Leeds ha voluto ricordarlo con un video che ha ripercorso le tappe xella sua carriera, mentre la Nazionale inglese lo ha omaggiato con un comunicato apparso sul profilo Twitter: “Siamo sconvolti dalla notizia della morte di Jack Charlton, membro della squadra campione del mondo nel ’66. Le nostre piu sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e agli ex club di Jack”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20