Finisce 2-2 lo scontro del Dino Manuzzi di Cesena tra Spezia e Fiorentina. Italiano mostra ancora una volta il carattere dei suoi riuscendo a recuperare una gara partita malissimo. I Viola infatti ne segnano due nell’arco dei primi cinque minuti con Pezzella e Biraghi. Gli Aquilotti però non demordono, prima Verde e poi Farias permettono la remuntada regalando un punto preziossimo per la classifica di Serie A.

Come è andata la prima frazione del Manuzzi?

Iachini si affida a Lirola per sostituire Chiesa, Callejon parte dalla panchina. La Fiorentina ritrova anche Pezzella nel tridente di difesa. Italiano risponde con un 4-3-3 con tre matricole: Deiola, Acampora e Provedel esordiscono in Serie A, fermo ancora ai box Galabinov, sostituito da Piccoli.

È una grande Fiorentina quella che nel primo tempo domina in lungo e in largo contro lo Spezia. La partita viene immediatamente sbloccata da German Pezzella, alla sua 100esima presenza in Serie A, da poco tornato da un infortunio. Il difensore ha incornato di testa il primo angolo dell’incontro. Non passano nemmeno due minuti che i Viola fulminano una seconda volta gli Aquilotti: a segno questa volta è andato Cristiano Biraghi. I liguri subiscono il colpo senza creare pericoli agli ospiti. Le squadre sono molto corte, Italiano però non molla e spinge i suoi fino a trovare la rete che riapre i conti. Verde ha sfruttato lo strafalcione difensivo di Caceres ed ha freddato Dragowski di sinistro, Manganiello controlla il VAR ma è tutto regolare. Primo tempo che si chiude 2-1 a favore degli undici di Iachini.

Verde esulta con i suoi compagni dello Spezia (Spezia-Fiorentina, Serie A)
Verde esulta con i suoi compagno dello Spezia la prima marcatura in Serie A (fonte: twitter.com/acspezia)

Lo Spezia compie la prima grande rimonta in Serie A

Secondo tempo sulla falsa riga del primo, i liguri giostrano la sfera ma la Viola non si fa penetrare. Italiano getta nella mischia anche N’Zola, al posto di uno spento Piccoli, con la speranza di dare più peso alla manovra. Ma è sempre la Fiorentina a saper sfruttare gli spazi, Vlahovic al 63′ non sfrutta il cross di Lirola, uno dei migliori in campo. Lo Spezia risponde dopo cinque minuti con N’Zola che ruba la sfera a Pezzella, Farias però spreca malamente lo spazio creato dal francese.

I liguri però non demordono, anzi insistono sempre di più raggiungendo il pari al 75′ con Farias. Negli ultimi 15 minuti sono inutili i tentativi di segnare la terza rete da parte delle due squadre. Finisce 2-2 il match del Manuzzi.

Tabellino

Spezia (4-3-3): Provedel; Sala (Ferrer, 64′), Chabot, Terzi, Bastoni (Dell’Orco, 78′); Acampora, Ricci, Deiola (Agudelo, 65′); Verde (Farias, 65′), Piccoli (N’Zola, 55′), Gyasi. All. Italiano.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (Igor, 72′), Caceres; Lirola, Bonaventura (Callejòn, 78′), Amrabat, Castrovilli (Pulgar, 78′), Biraghi; Ribéry (Kouamè, 86′), Vlahovic (Cutrone, 72′). All. Iachini.

Reti: Pezzella (1′), Biraghi (4′), Verde (39′), Farias (75′)

Ammonizioni: Deiola (S), Chabot (S), Bonaventura (F), Lirola (F)

Arbitro: Manganiello

Leggi anche:

Spezia-Fiorentina, le parole degli allenatori nel pre-gara

Spezia – Fiorentina, probabili formazioni e dove vederla

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20