Serie B, il Padova crolla anche a Lecce

La diciassettesima giornata del campionato di Serie B si chiude con un’altra vittoria per il Lecce che ora si trova al secondo posto in classifica con 29 punti a meno due dal Palermo. Nonostante la sconfitta contro il Brescia della scorsa giornata, la squadra di Liverani ha dimostrato di che pasta è fatta contro i veneti. Il Padova dal canto suo, dopo quest’ennesima sconfitta, si trova in coda al campionato cadetto con solo 11 punti. La formazione di Foscarini ha evidenziato molti problemi in area difensiva, problemi che devono essere risolti al più presto se si vuole uscire dalla zona retrocessione.

LA PARTITA:

PRIMO TEMPO:

Il Lecce parte subito forte, molto più offensivo e deciso del Padova riesce a portarsi in vantaggio dopo soli 10 minuti di gioco. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Falco, Scavone firma il primo gol di testa. I padroni di casa non hanno grandi problemi ad avvicinarsi all’area del Padova che nei primi venti minuti di gioco subisce molto. Al 28′ il Lecce raddoppia con Armellino che cerca la conclusione e la trova. Il Padova sembra intimorito dagli avversari ma cerca di reagire e al 31esimo Contessa cerca la rete tirando di sinistro ma il pallone finisce troppo alto.

Al 39′ minuto di gioco Trevisan viene ammonito per aver commesso fallo su falco, e siccome già diffidato salterà la partita contro il Benevento. Al 43′ bella occasione per il Padova. Bonazzoli sugli sviluppi di un calcio d’angolo crea una palla insidiosa che manca di poco la porta. Minuto 45, Mancosu su punizione sfiora il gol del 3-0. Finisce il primo tempo dopo un minuto di recupero.

Il centrocampista del Padova, Contessa.

SECONDO TEMPO:

Ricomincia il secondo tempo e il Lecce parte più offensivo rispetto agli ospiti, al 49′ Armellino prova la conclusione da fuori area col destro ma la palla termina troppo alta. Al 52′ ancora un’azione degli uomini di Liverani con Palombi che crossa una palla in area per Mancosu che però viene anticipato da Merelli. Minuto 58, Palombi cerca la conclusione col sinistro ma Merelli è pronto a difendere la porta. Al 61′ grande chance per il Lecce, questa volta è Falco che inserisce un ottimo pallone per i compagni, anticipati però dalla difesa avversaria. Al 67′ Meccariello commette fallo in area su Broh, è quindi calcio di rigore. E’ Capello a tirare dal dischetto e ad accorciare le distanze dal Lecce.

Il Lecce festeggia l gol di Armellino.

Il Padova sembra risvegliarsi, e al 68′ altra bella occasione dei veneti con Capello che tira dalla 3/4 trovando Vigorito. Al 70′ Lucioni segna il gol del 3-1 su un cross di Falco dopo gli sviluppi di un calcio d’angolo. La partita prosegue con il Lecce che mantiene alto il pressing e che non fatica per nulla ad entrare in area. All’87esimo Haye prova il tiro ma la palla finisce troppo alta. I minuti di recupero sono 4 e al 91′ Lepore atterra Bonazzoli in area, viene quindi fischiato il secondo calcio di rigore a favore dei veneti. E’ proprio Bonazzoli a tirare dal dischetto e a timbrare il gol del 3-2. Si riaccende la minuscola speranza di un pareggio, ma il tempo passa e Volpi dopo i tre fischi manda tutti sotto la doccia. Lecce 3, Padova 2.

IL TABELLINO:

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti (14′ st Lepore), Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Scavone (36′ st Bovo), Armellino; Falco; Palombi, Mancosu (24′ st Haye). A disp.: Bleve, Cosenza, Arrigoni, Torromino, Marino, Dubickas, Tsonev, Tabanelli, Fiamozzi. All.: F. Liverani.

PADOVA (3-5-2): Merelli; Capelli, Trevisan, Ceccaroni; Salviato, Serena (43′ st Marcandella), Pinzi (14′ st Broh), Mazzocco (29′ st Pulzetti), Contessa; Bonazzoli, Capello. A disp.: Perisan, Favaro, Vogliacco, Zambataro, Belingheri, Minesso, Clemenza, Cisco, Chinellato. All.: C. Foscarini.

MARCATORI: Scavone (10′), Armellino (28′), Capello (68′-R), Lucioni (71′), Bonazzoli (92′-R).

AMMONITI: Scavone, Trevisan, Lepore.

ARBITRO: M.Volpi (Arezzo).

Please follow and like us:

Sara Orlandini

Ciao! Sono Sara Orlandini e ho 23 anni, sono appassionata di sport amo scrivere, leggere e per questo ho deciso di unire queste passioni scrivendo articoli sportivi. Spero un giorno di diventare giornalista sportiva, nel frattempo mi guardo le partite (ma non solo!) e ve le racconto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.