Tonfo inaspettato della Salernitana che dopo sei risultati utili consecutivi cade di misura a Venezia e fallisce cosi l’ aggancio al secondo posto in classifica. Nonostante i pochi tiri in porta nel primo tempo, partono meglio i granata che sfiorano il vantaggio con Bocalon e la traversa di Di Gennaro. Ma il gol di Domizzi, complice un errore di Micai, cambia l’inerzia del match con i granata che spariscono dal campo. Anche nella ripresa gli uomini di Colantuono si rivelano evanascenti senza mai rendersi pericolosi. Il Venezia controlla senza affanni e conquist una vittoria che li allontana dai bassifondi della classifica.

La partita:

Nel 3-5-2 di Colantuono si rivede Schiavi al centr della difesa con Mantovani a destra e Casasola a sinistra. A centrocampo, Di Tacchio e’assistito da Di Gennaro e Palumbo con Vitale ed Anderson sulle fasce. In attacco.e’ Djuric ad affiancare Bocalon.

4-2-3-1 per il Vemezia di Zenga: Vacario in porta, Bruscagin, Modolo, Domizzi e Zampano in difesa. A centrocampo Suciu e Bentivoglio. In attacco, Falzerano, Citro e Di Mariano a sostegno di Litteri.

Primo tempo:

I granata prendono subito in mano il pallino del gioco. Al 10′, Bocalon, nello stretto, scaglia un gran tiro che Vacario respinge. Un minuto dopo, conclusione a campanile di Di Gennaro che coglie la traversa. Risponde il Venezia con Suciu, ma calcia alle stelle. Al 29′, ammonizione per Mantovani che strattona Di Mariano. Dal conseguente calcio di punizione se ne incarica lo stesso attacante veneziano la cui conclusione viene respinta da Micai sui piedi di Domizzi che non puo’ sbagliare. La Salernitana subisce il colpo e fatica ad organizzarsi. Al 39′, destro angolato di Falzerano di poco a lato. Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo.

Secondo tempo:

Nella ripresa la Salernitana opera un cambio: fuori Di Gennaro, dentro Odjer. Al 57′, una punizione di Bentivoglio viene bloccato in uscita da Micai. Al 58′, anche ol Venezia effettua un cambio: dentro Vrioni, fuori Litteri. Al 60′, si vede la Salernitana con un colpo di testa di Djuric, facile preda di Vicario. Al 68′, entra A. Anderson nella Salernitana al posto di Palumbo. Il neo entrato si fa subito vedere con bel tiro che costringe il portiere avversario alla deviazione in tuffo. Al 63′, ammonito Domizzi per proteste. Al 66′, Djuric vince di fisico un contrasto e prova a crossare, ma Vicario smanaccia. Al 72′, nel Venezia esce Citro ed entra Segre, mentre Colantuono si gioca la carta Jallow per D. Anderson. Al 79′, cartellino giallo per Bocalon, reo di una gomitata. All’ 81′, stessa sorte per Casasola. All’ 85′, il Venezia fallisce il raddoppio con Segre, che manda alto da pochi passi. All’ 89′, Zenga effettua l’ ultima sostituzione inserendo St Clair al posto di Di Mariano. La partita, pero’, non ha piu nulla da dire. Fanno festa i padroni di casa che ottengono il quarto risultato utile consecutivo sotto la gestione Zenga.

Il Tabellino:

VENEZIA (4-2-3-1): Vicario, Bruscagin, Modolo, Domizzi, Zampano, Citro(72′ st Segre), Bentivoglio, Suciu,.Falzerano, Litteri (68′ st Vrioni) , Di Mariano (89′ st St Clair). A disp: Lezzerini, Andelkovic, Coppolaro, St Clair, Zennaro, Marsura, Schiavone, Migliore, Vrioni, Segre. All. Walter Zeng

SALERNITANA (3-5-2): Micai, Mantovani,.Schiavi, Casasola, Anderson( 74′ st Jallow), Di Gennaro (46’st Odjer) , Di Tacchio, Palumbo ( 60′ st Anderson), Vitale, Bocalon, Djuric. A disp: Vannicchi, Lazzari, Odjer, Vuletich, Gigliotti, Bellomo, Castiglia, Orlando, A.Anderson,.Mazzarani, Jallow. All. Stefano Colantuono

Marcatore: 30′ pt, Domizzi (V)

Arbitro: Minelli Daniele ( Varese) , A/A: Scatraglia/ Affatato

Angoli: 5-2

Recuperi: 1′ pt, 5′ st

Ammoniti: Mantovani(S), Casasola (S), Bocalon ( S) , Domizzi (V)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20