La ventinovesima giornata di Serie B ha visto protagoniste tra le altre, anche il Verona e l’Ascoli. Le due squadre del campionato cadetto si sono sfidate allo stadio Bentegodi a Verona dove l’Hellas ha trovato un avversario valido come l’Ascoli. La squadra allenata da Vivarini è riuscita a fermare la scia di vittorie del Verona. La partita infatti è terminata 1-1.

Il Verona si trova ora in terza posizione con 46 punti e prima di questo pareggio veniva da un importante vittoria in casa del Perugia. La prossima sfida degli uomini di Grosso sarà contro la Cremonese.

L’Ascoli dal canto proprio può ritenersi soddisfatto di com’è andata la gara. Sono infatti stati i marchigiani i primi ad andare a segno e nonostante non siano riusciti mantenere il vantaggio hanno guadagnato un punticino utile.

L’Hellas Verona e l’Ascoli non sono riusciti a sbloccare il risultato che si è fermato sull’1-1.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO:

Comincia un po’ in sordina Verona-Ascoli, con le due squadre che nei primi dieci minuti di gioco si studiano. E’ però l’Ascoli che all’11esimo sblocca la partita grazie a Rossetti che intercetta la palla di Ninkovic e va a segno mettendola nell’angolino. Al 23esimo di nuovo Rossetti si avvicina al gol tirando di testa senza però concludere. Il Verona prova a reagire: al 34esimo il capitano Pazzini tira di potenza verso la porta dell’Ascoli ma Milinkovic-Savic compie una parata miracolosa mentendo la gara sullo 0-1. Non passerà molto tempo però perché il Bentegodi esulti, infatti dopo nemmeno due minuti Pazzini viene servito in area da Lee e questa volta la butta dentro segnando l’1-1. I minuti di recupero assegnati sono 4 e prima dei due fischi l’Hellas ha bella chance di vantaggio con Handerson che però spedisce la palla troppo alta sopra la traversa.

Un’azione di Verona-Ascoli.

SECONDO TEMPO:

In avvio di ripresa il Verona si dimostra deciso a chiudere a proprio favore la partita con Lee che dal limite dell’area prova il tiro ma palla deviata da Padella. Riparte forte il Verona che al 65esimo va a segno di nuovo, questa volta con Lee che però in posizione irregolare non regala il vantaggio ai suoi. Questo secondo tempo è caratterizzato da numerosi cambi da parte di entrambe le squadre e dall’espulsione di Lee, autore di un brutto intervento su Ninkovic. 5 sono i minuti di recupero assegnati. La partita termina tra il nervosismo generale dei giocatori (soprattutto del Verona) che non sono riusciti ad andare oltre l’1-1.

L’esultanza di Pazzini dopo il gol dell’1-1.

IL TABELLINO

Hellas Verona (4-3-3): Silvestri; Bianchetti, Marrone, Empereur, Balkovec (65′ Di Gaudio); Faraoni, Gustafson, Henderson; Laribi (75′ Di Carmine), Pazzini (86′ Danzi), Lee. All.: F. Grosso.

Ascoli (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Laverone (90′ Andreoni), Brosco, Padella, D’Elia; Addae, Troiano (74′ Cavion), Frattesi; Ninkovic, Ciciretti, Rosseti (31′ Beretta). All.:  V. Vivarini.

MARCATORI: Rossetti (10′), Pazzini (36′).

AMMONITI: Marrone, Gustafson, Ninkovic, Addae.

ESPULSI: Lee Seung-Woo.

ARBITRO: L. Pillitteri (Palermo).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20