IL Tas di Losanna squalifica per otto anni la stella cinese del nuoto, il campione più medagliato della storia della Cina.

Il nuotatore ha raggiunto per ben tre volte l’oro Olimpico, ma è stato ritenuto il colpevole per aver manomesso il controllo antidoping effettuato nel settembre 2018 nella sua abitazione. Dopo quattro ore il controllo si conclude con la distruzione di una provetta presa a martellate da parte della guardia del corpo di Sun Yang. Quindi è stata accettata la richiesta della Wada per una squalifica massima.

Lui si è detto innocente, ha detto di non avere nulla da nascondere nell’udienza sportiva, ha detto che vuole vedere i documenti, ma gli ispettori antidoping dicono che lui sapeva chi era ad effettuare i suoi controlli perché erano della stessa società svedese che lo aveva controllato per ben 59 volte.

Da anni le voci di essere dopato si stavano rincorrendo, ma si spera che venga dimostrata la sua innocenza, lo sport dovrebbe essere pulito sempre. Staremo a vedere cosa succederà più avanti.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20