Alla fine le sei squadre Inglesi che si sono tirate indietro visto le reazioni furiose dei suoi tifosi che hanno manifestato per far si che le loro squadre del cuore lasciassero il progetto mai digerito della Superlega Europea. Ad ora rimangono solo le squadre spagnole e Italiane ma anche il Barcellona vorrebbe lasciare. Quindi è facile intuire che i rottamatori hanno fatto la fine di Renzi, cioè sono stati silurati. La Superlega farà la fine del Titanic.


Caos Superlega: si va verso l’addio del campionato dei “ricchi”


Superlega Titanic: chi sono le squadre che si sono tirate fuori dal campionato?

Le sei squadre che hanno abbandonato la nave alla deriva sono: Manchester City, Manchester United, Arsenal, Tottenham, Liverpool, Chelsea hanno annunciato di essersi ritirate dal progetto Superlega. 




 Franck Ribery ha pubblicato il suo pensiero al termine dell’anticipo della 32^ giornata di A, Verona-Fiorentina. Il francese ha ricordato le lacrime amare dopo la finale di Monaco, la speciale notte con le sue emozioni incredibili a Londra un anno dopo. Il corner a Old Trafford con il gran gol di Robben. Le notti all’Allianz Arena, quella sensazione speciale di vincere qualcosa di grandioso. La Champions League mi ha dato tutto continua Ribery . Questo è il ciò di cui sono fatti i sogni dei ragazzini. Io ero uno di loro. Non permettiamo di distruggere il calcio che amiamo.

Comunicato Uefa

“Le 55 federazioni membri e partecipanti al Congresso UEFA condannano la dichiarazione di una cosiddetta Superlega. Proteggeremo il calcio da un clan egoista a cui non importa nulla del gioco. Siamo il calcio europeo, loro no”. Recita così la dichiarazione, votata all’unanimità da parte del Congresso Uefa, al termine dei lavori a Montreux, in Svizzera. Il progetto della Superlega, si legge nella nota, secondo il Congresso Uefa va “contro il concetto stesso di ciò che deve essere europeo: unificato, aperto, solidale e basato sui valori sportivi. I club cospiratori non sono ovviamente riusciti a vedere che il loro status oggi non è stato raggiunto isolatamente, ma piuttosto faceva parte di un sistema europeo dinamico in cui i club grandi, medi e piccoli hanno tutti contribuito ai successi e alle sconfitte di tutti”. “E’ un affronto ai valori europei e al merito sportivo per loro presumere di avere il diritto di separarsi e rivendicare l’eredita’ che tutti hanno costruito”, conclude il Congresso Uefa.

Comunicato Fa

La Football Association accoglie con piacere il fatto che alcune squadre inglesi stiano pensando (o che lo abbiano già reso ufficiale, come il City) di abbandonare il progetto Superlega: “Vogliamo ringraziare in modo particolare i tifosi per aver dato voce ai principi del calcio”. Nominato in giornata vice-presidente Uefa, Zbigniew Boniek ha twittato con entusiasmo per commentare il fallimento del progetto Superlega dopo la ritirata dei club inglesi: “Ultim’ora! E’ finita. Buonanotte”. 

Pagina Twitter The Super League: https://twitter.com/TSL_Italia

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20