Per il quattordicesimo anno consecutivo la Coppa del Mondo Under 20 di scherma fa tappa in Friuli Venezia Giulia. Dopo le prime edizioni ospitate a Lignano Sabbiadoro, per la settima volta i migliori talenti della scherma mondiale si sfideranno al PalaIndoor Ovidio Bernes di Udine. Tre saranno le gare in programma nell’impianto udinese: sabato 5 gennaio si disputeranno le competizioni di fioretto femminile e maschile, mentre domenica 6 gennaio sarà la volta della spada femminile, in tutto 455 atleti provenienti da 44 paesi, 45 gli atleti azzurri che cercheranno di portarsi a casa i due titoli in palio. Come da consolidata tradizione è il Comitato Regionale della FIS presieduto da Paolo Menis ad occuparsi dell’organizzazione per conto della Federazione Italiana Scherma e grazie al supporto della Regione FVG, del Comune di Udine e di un pool di sponsor privati.

Si è conclusa al PalaIndoor Ovidio Bernes la 14a edizione della Coppa del Mondo Under 20 di scherma in Friuli Venezia Giulia.

La prima giornata si è conclusa con la bellissima vittoria di Serena Rossini che dodici mesi dopo si ripete e torna sul primo gradino del podio al termine della gara di fioretto femminile della tappa di Udine del circuito di Coppa del Mondo under20.
La fiorettista marchigiana delle Fiamme Gialle proprio in terra friulana, il 6 gennaio dello scorso anno, aveva ottenuto la sua ultima vittoria in Coppa del Mondo Giovani. A distanza di un anno, nella gara di casa, torna a brillare il suo talento e a far risuonare l’inno di Mameli.
Ma Serena Rossini è solo la punta di diamante di una giornata a tinte azzurre. Nella gara di fioretto femminile, infatti, sul podio sale anche Arianna Pappone, che conquista il terzo gradino del podio.
La finale della prova riservata alla fiorettiste ha visto l’azzurra superare per 15-6 la russa Elena Petrova che, in semifinale, aveva sconfitto 15-10 Arianna Pappone.
Serena Rossini, dal canto suo, in semifinale aveva avuto ragione di Amita Berthier, portacolori di Singapore, col punteggio di 15-10, dando continuità alle vittorie di giornate, tra cui quella ai quarti contro la quotata russa Anastasia Semenova col punteggio di 15-8.
Si ferma ai quarti di finale invece Giulia Amore, perché superata per 10-9 nel derby azzurro da Arianna Pappone.

Nel fioretto maschile, l’Italia sale sul podio grazie a Pietro Velluti che conquista la terza piazza del podio finale. A vincere è il russo Bogdan Barmakov che si impone per 15-11 sull’egiziano Mohamed Hamza. Quest’ultimo, che già lo scorso anno ad Udine si era messo in luce, ha fermato in semifinale Pietro Velluti col punteggio di 15-13.
Rimane ai piedi del podio invece Alessio Di Tommaso, stoppato ai quarti di finale dal francese Rafael Savin per 15-10.

Si colora d’azzurro anche la seconda ed ultima giornata di gara della tappa italiana del circuito di Coppa del Mondo under20 di spada femminile.
E’ Beatrice Cagnin a vincere infatti la gara riservata alle spadiste che ha concluso la due-giorni al Pala Bernes di Udine.
La spadista veneta in forza all’Aeronautica Militare conquista il suo primo successo in Coppa del Mondo, al termine della stoccata del 15-13 messa a segno in finale contro la russa Aizanat Murtazaeva.
Nel suo percorso finale, Beatrice Cagnin aveva avuto ragione nel turno delle 16 dell’ungherese Edina Kardos per 15-7, poi ai quarti della quotata portacolori russa, Anastasia Soldatova per 15-12 ed infine in semifinale della francese Eloise Vanryssel col punteggio di 15-10.
Si conclude invece ai piedi del podio la corsa dell’altra azzurra Alessandra Segatto. Per lei la sconfitta è giunta ai quarti di finale per mano della Murtazaeva col punteggio di 15-8.
Stop invece nel turno delle 16 per Alessandra Bozza, Letizia Campani ed Isabella Ambrosi.

La gara di Udine è stata la prima ufficiale nel corso della quale è entrato ufficialmente in vigore il nuovo regolamento circa le sanzioni per la non combattività negli assalti di spada, promulgato dalla FIE dopo la decisione assunta dal Congresso di Parigi dello scorso mese di dicembre.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.