La squadra di Pippo Inzaghi sfrutta una seconda frazione di gara con l’uomo in più e riesce a battere in trasferta il Cittadella (1-2). Con questa vittoria il Benevento consolida il primato in classifica. In attesa della partita del Crotone, il vantaggio sul Pordenone, secondo in classifica, è di 15 punti. Dell’ex Moncini e di Maggio le reti dei campani.

Il secondo cartellino giallo di Adorni è una condanna per il Citta

L’espulsione di Adorni, in avvio di ripresa, spalanca le porte al Benevento che aggiunge altri tre punti alla propria classifica. In questa partita contro il Cittadella, Pippo Inzaghi schiera Insigne. Il suo modulo di gioco inizialmente si presenta come un 4-3-2-1, ma in realtà sarebbe un 4-3-3, perché sia Insigne che Sau sono molto alti e giocano quasi in linea con Coda. Nella ripresa, poi, con l’entrata di Moncini ed Improta, il suo Benevento si trasforma in un 4-4-2. Il Cittadella fino all’espulsione di Adorni ha tenuto testa alla capolista, ma alla fine ha dovuto soccombere sotto i colpi inferti dall’ex Moncini e Maggio. Con questa vittoria il Benevento allunga la propria classifica, arrivando a quota 50 punti, dopo ventuno gare di Campionato. In attesa della partita tra Crotone e Spezia, ora la squadra di Pippo Inzaghi ha 16 punti di vantaggio sulla terza in classifica. Che un posto per la massima serie sia stato già assegnato, lo sanno ormai anche i muri.

Maggio regala il successo al Benevento

La svolta della partita è stata sicuramente l’espulsione di Adorni, avvenuta al 1′ della ripresa. Fallo tattico commesso dal centrale veneto ai danni di Viola e Baroni non può che estrarre il secondo cartellino giallo ai suoi danni. Venturato, con l’uomo in meno, leva D’Urso dal campo per fare entrare Frare. In dieci il Citta patisce troppo il Benevento, anche se dopo il gol del momentaneo vantaggio di Moncini (70′), applauditissimo dal suo ex pubblico, riesce comunque a raddrizzare lo svantaggio con l’ennesimo rigore trasformato da Iori (76′). Il pareggio scuote i campani, che giocando undici contro dieci, pretendono di portare a casa il bottino pieno. Dalla panchina Inzaghi si sbraccia, perché vede che l’obiettivo è possibile, dunque chiede ai suoi uomini di allargare il gioco sulle fasce e proprio da un’incursione da sinistra di Kragl, a 4′ dal termine, nasce il gol della vittoria. L’ex foggiano pennella un cross per la testa di Maggio che trafigge Paleari. Benevento che vede sempre più vicino il ritorno in Serie A.

Il tabellino di Cittadella-Benevento 1-2

Marcatori: 70′ Moncini (B), 76′ rig. Iori (C), 86′ Maggio (B).

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari 6; Ghiringhelli 6.5, Perticone 5.5, Adorni 5, Benedetti 5.5; Gargiulo 6, Iori 6, Stanco 5.5; (85′ De Marchi s.v.). D’Urso 6 (48′ Frare 5.5); Proia 6, Luppi 6 (78′ Pavan s.v.). Allenatore: Roberto Venturato 6.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò 6; Maggio 6.5, Volta 6, Caldirola 6, Letizia 5.5; Viola 6.5, Schiattarella 6.5, Hetemaj 6 (58′ Improta 6); Insigne 6 (77′ Kragl 6.5), Sau 6 (61′ Moncini 7), Coda 6. Allenatore: Filippo Inzaghi 7.

Arbitro: Baroni di Firenze 5.5.

Ammoniti: 35′ Sau (B), 41′ Benedetti (C), 42′ Adorni (C), 53′ Ghiringhelli (C), 57′ Schiattarella (B), 61′ Gargiulo (C), 75′ Letizia (B), 84′ Iori (C).

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

Warning: mysqli_query(): MySQL server has gone away in /web/htdocs/sport.periodicodaily.com/home/wp-includes/wp-db.php on line 2030

Warning: mysqli_query(): Error reading result set's header in /web/htdocs/sport.periodicodaily.com/home/wp-includes/wp-db.php on line 2030

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.