Verona-Pescara: 4 goal e spettacolo!

Nella partita di serie B del lunedì sera, si sono affrontate la quarta e la sesta squadra del campionato. Il Verona ha battuto il Pescara per 3-1, al termine di una gara ricca di spettacolo, tra due squadre che ambiscono alla Serie A. I portieri sono stati chiamati in causa parecchio e sono stati grandi protagonisti con interventi decisivi. Nel Verona sono state notevoli le prestazioni di Di Carmine e Danzi, autori dei primi due goal. Dall’altra parte, Mancuso e Monachello sono mancati di cattiveria e precisione, fallendo parecchie occasioni.

Con questa vittoria, i gialloblu agganciano il Cittadella a 25 punti e si portano a -1 da Pescara e Lecce e a -5 dalla capolista Palermo. La corsa alla promozione diretta è ancora molto aperta e combattuta per le squadre in zona playoff.

FORMAZIONI.

HELLAS VERONA 4-1-4-1

Silvestri

Empereur, Marrone, Dawidowicz, Ragusa

Gustafson

Seung-Woo, Zaccagni, Danzi, Matos

Di Carmine

All. Grosso

A disposizione: Colombatto, Henderson, Berardi, Pazzini, Tupta, Kumbulla, Cissé, Almici, Caracciolo, Chiesa, Laribi, Eguelfi

 

PESCARA 4-3-3

Kastrati

Del grosso, Scognamiglio, Gravillon, Bolzano

Pepin, Brugman, Memushaj

Mancuso, Monachello, Marras

All. Pillon

A disposizione: Perrotta, Antonucci, Del Sole, Farelli, Scalera, Crecco, Ciofani, Fornasier, Cocco, Elizalde, Palazzi

 

PRIMO TEMPO.

Appena poco dopo il fischio d’inizio il Pescara si fa già pericoloso. Mancuso conclude verso la porta difesa da Silvestri, che si salva con un gran riflesso. Al 5′ è ancora Mancuso a cercare la gloria, ma aggancia male il pallone, che viene bloccato da Silvestri. All’11’ si fa vedere in avanti il Verona con Lee, ma Kastrati gli nega la rete. Il vantaggio per i padroni di casa non tarda però ad arrivare. Tre minuti più tardi, Di Carmine serve Danzi al limite dell’area e, il numero 25, mette il pallone in rete con un preciso diagonale. Al 31′ gli ospiti provano a riportarsi in parità, ma la conclusione di Monachello finisce alta. I gialloblù non si accontentano e, al 38′, conquistano un calcio di rigore, trasformato Di Carmine che spiazza l’estremo difensore avversario. Ci prova ancora Monachello, al 40′, a ridurre lo svantaggio, ma il suo colpo di testa finisce fuori. Appena prima dell’intervallo Zaccagni può consolidare il vantaggio ma Kastrati gli chiude lo specchio. Il risultato, per il momento, rimane 2-0.

SECONDO TEMPO.

La ripresa comincia in salita per gli ospiti, che al 50′ subiscono il terzo goal, causato da un’autorete di Del Grosso. È ancora il Verona, in questa fase di gara, a creare pericoli. Al 58′ Scognamiglio chiude bene sulla conclusione al volo di Matos. Un minuto dopo ci prova Monachello, per gli ospiti, ma Silvestri gli para il colpo di testa. Al 67′ il Pescara accorcia le distanze con Mancuso, che conclude di piatto, nell’angolino alto, sull’assist di Machin. Gli ospiti non hanno più energie per cercare il pareggio contro un Verona che si porta sulla difensiva per poi rendersi pericoloso in ripartenza, come al 92′, quando Di Carmine colpisce il palo. È l’ultima azione del match, che vede uscire dal campo vittoriosi i padroni di casa.

TABELLINO.

MARCATORI: 14′ Danzi, 40′ Di Carmine, 50′ Del Grosso (aut.), 67′ Mancuso

SOSTITUZIONI.

HELLAS VERONA: 69′ Almici per Ragusa, 77′ Laribi per Danzi, 85′ Henderson per Zaccagni

PESCARA: 54′ Palazzi per Marras, 82′ Antonucci per Monachello, 92′ Cocco per Pepin

AMMONIZIONI.

HELLAS VERONA: Marrone, Gustafson

PESCARA: Scognamiglio, Pepin, Palazzi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.