Atalanta?s Duvan Zapata (C) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs SS Lazio at the Atleti Azzurri d?Italia stadium in Bergamo, Italy, 17 December 2018. ANSA/PAOLO MAGNI

Bergamo – Vittoria fondamentale per l’Atalanta nel primo dei due posticipi di questo turno “spezzatino” di Serie A. La squadra di Gasperini batte di misura la Lazio grazie alla rete di Zapata e fa un balzo importante in chiave europea. Gli uomini di Inzaghi pagano a caro prezzo un approccio sbagliato alla partita e sprecano l’occasione di portarsi momentaneamente al quarto posto in zona Champions League.

La partita

Parte a mille l’Atalanta che dopo appena 57 secondi di gioco si ritrova in vantaggio con Duvan Zapata che è il più lesto di tutti a raccogliere una respinta maldestra di Radu sul cross dalla sinistra di Gosens. Continua il momento positivo per l’attaccante colombiano che dopo un inizio stentato ora sta trovando la via del goal con regolarità. Passano pochi minuti ed è ancora Zapata scatenato sulla sinistra, il numero 91 si beve Wallace e mette in mezzo dove però fa buona guardia Lulic che sbroglia la situazione. A questo punto la Lazio si sveglia dal torpore iniziale e inizia ad affacciarsi dalle parti di Berisha. Prima con Immobile che raccoglie un filtrante di Correa e lascia partire un destro a mezza altezza su cui il portiere albanese fa buona guardia, poi con Milinkovic-Savic che va al tiro dopo una buona azione corale degli uomini di Inzaghi, la conclusione del serbo però è imprecisa. Sul finire della prima frazione i biancocelesti producono il massimo sforzo alla ricerca del pareggio e hanno due occasioni in serie per trovare la via della rete. La prima sulla testa di Immobile dopo una buona combinazione Correa-Parolo; il cross dell’argentino trova il numero 17 al centro, il colpo di testa però finisce alto sopra la traversa. Pochi minuti dopo cross dalla sinistra di Lulic a rientrare che trova lo stacco imperioso di Milinkovic-Savic, anche questa volta però la conclusione finisce alta di pochi centimetri. Le squadre vanno quindi al riposo sul risultato di 1-0.

Il secondo tempo inizia così come era iniziato il primo con l’Atalanta subito in attacco. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Zapata prova la girata di testa ma questa volta la torsione del colombiano finisce al lato. Successivamente Strakosha richia di combinarla grossa su un retropassaggio rischiando di regalare palla a Ilicic, l’azione si risolverà poi in un fallo a favore della Lazio con il giovane portiere che rimane anche qualche minuto a terra dopo aver ricevuto un colpo da Zapata in pieno volto. A questo punto della partita l’Atalanta cerca di abbassare i ritmi ed amministrare il vantaggio, come dimostrato chiaramente dall’inserimento di un centrocampista di manovra come Pasalic, mentre la Lazio si butta in avanti alla ricerca del pareggio. Ancora Correa dalla sinistra mette un  pallone interessante al limite dove si avventa ancora una volta Milinkovic-Savic, il numero 21 cerca ancora una volta il tiro piazzato ma si intende chiaramente che non è la sua serata con il tiro che si perde debole sul fondo. Gli altri tentativi degli uomini di Simone Inzaghi sono tutti velleitari e non creano particolari pericoli a Berisha. Sul finire di partita però il subentrante Luis Alberto pennella un cross morbidissimo che Acerbi spinge comodamente in rete di testa. Orsato inizialmente convalida ma poi l’azione passa sotto il controllo del VAR per  un presunto fuorigioco del difensore al momento del cross. Dopo alcuni minuti di tensione il fischietto di Schio torna sui suoi passi e annulla il goal per fuorigioco, decisione che farà arrabbiare molto Simone Inzaghi. Rivedendo le immagini però possiamo giudicare corretta la valutazione dei direttori di gara. Finisce così quindi una partita che ha visto le squadre equivalersi sul piano del gioco e delle occasioni, con i nerazzurri più bravi a sfruttare le occasioni a disposizione.

Il tabellino

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino (57′ Djimsiti), Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (85′ Masiello), Ilicic (68′ Pasalic); Zapata. A disp: Gollini, Rossi, Adnan, Castagne, Reca, Pessina, Rigoni, Valzania, Barrow, Tumminello. All.: Gian Piero Gasperini

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace (78′ Caicedo), Acerbi, Radu; Marusic (64′ Lukaku), Parolo, Badelj (64′ Luis Alberto), Milinkovic, Lulic; Correa; Immobile. A disp: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Bastos, Caceres, Patric, Durmisi, Murgia, Cataldi. All.: Simone Inzaghi

Arbitro: Daniele Orsato (Schio)

Marcatore:1′ Zapata (A)

Ammoniti: Zapata, Djimsiti (A) Parolo, Wallace, Lukaku, Acerbi (L).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20