La triste sconfitta dell’Atalanta nei quarti di finale di Champions League contro il PSG non è stata vista dal presidente Antonio Percassi come la fine del percorso, ma l’inizio di uno nuovo. Il patron nerazzurro non può recriminare nulla alla sua squadra, ha portato in alto il nome della città di Bergamo dopo i mesi nefasti della pandemia.

Intervistato da Sky Sport il presidente della Dea è risultato soddisfatto dei propri giocatori, nonostante la sconfitta arrivata praticamente alla fine dei 90′. “Alla squadra dico che sono stati bravissimi e che meritavano un premio, che gli riconosceremo. Adesso abbiamo terminato questo tour de force, dobbiamo capire da qui all’inizio del campionato dove si può intervenire, sempre pensando alle condizioni di un club come l’Atalanta“.

Scudetto nei prossimi anni? L’importante è la salvezza

Percassi rimane con i piedi per terra alla domanda di una possibile lotta scudetto dell’Atalanta nei prossimi campionati di A : “No, pensiamo a salvarci che è la cosa più importante. Poi tutto quello che arriva di più è fantastico. Lo dico non per scaramanzia ma perché è la realtà, l’obiettivo è sempre quello di difendere la categoria”.

Atalanta-PSG 1-2: rivivi la diretta | Goal.com
Pasalic mentre esulta dopo la rete dell’1-0 contro il PSG

Un premio per tutti i giocatori


Percassi confessa di non aver praticamente dormito dopo la bruciante sconfitta, che ricordiamo ha permesso al PSG di arrivare in una storica semifinale di Champions League dopo ben 25 anni. I rammarichi sono tant ma l’impresa di raggiungere le Final Eight è un risultato comunque enorme per una città come Bergamo che ha sofferto tantissimo nei mesi dell’emergenza pandemica.

“Il popolo di Bergamo è stato colpito e ferito, l’Atalanta è servita a far tornare un po’ il sorriso e a pensare ad altro per un’ora e mezza. Siamo bergamaschi, per tutti noi è stato un periodo duro e difficile. Tutto quello che abbiamo fatto lo dedichiamo alla nostra città. Questa stagione entra nella storia, abbiamo battuto tutti i record di questa società e l’abbiamo fatto con la partecipazione emotiva di un popolo che non meritava tutto quello che è capitato”.

Un pensiero per Josip Ilicic

Il presidente non poteva non inviare un messaggio al grande assente della sfida europea, Josip Ilicic: “È il primo grande acquisto, si sta facendo di tutto per recuperarlo al più presto. Le notizie sono positive e siamo ottimisti. Trovare uno come lui non è facile, ma stiamo cercando un vice-Ilicic e stiamo ragionando con Gasperini sui ruoli da migliorare”

Leggi anche: Atalanta-Psg 2-1: finisce la favola della Dea in Champions

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20