Tra i campani e i lombardi a prevalere è l’equilibrio. Il risultato si sblocca solo nella fase conclusiva del secondo tempo con il gol di Torregrossa, ma subito dopo un autogol di Cistana ristabilisce la parità. Nel finale espulso anche Bucchi.

La partita

Bucchi deve fare a meno di Bukata e vara il 4-4-2. In porta c’è il classe 96′ Montipò, linea di censiva affidata a Volta e Antei, con le fasce occupate da Letizia e Di Chiara. A centrocampo ci sono Bandinelli e Del Pinto, con i binari laterali che sono di competenza di Tello e di Improta. In avanti Insigne vince il ballottaggio con Buonaiuto e affiancherà Coda. Nelle “Rondinelle” in panca non c’è Corini perchè squalificato, al suo posto c’è il vice Lanna. Oltre all’allenatore non ci sono Tremolada, Dell’Oglio e Ndoj. Ospiti che vanno in campo con il 4-3-1-2. Davanti al portiere Alfonso si sistemano Sabelli, Romagnoli, Cistana e Matějů. A centrocampo torna Tonali dalla squalifica, con lui ci sono Martinelli e Bisoli. Špalek supporterà la coppia offensiva Donnarumma-Torregrossa.

Primo tempo: parte forte il Benevento, il pressing della squadra di Bucchi è molto alto e il Brescia va in difficoltà. Per ironia della sorte però la prima occasione della partita è dei bresciani: al 5′ gli ospiti si distendono bene per vie centrali, la palla arriva a Bisoli che prende la mira e calcia, trovando la risposta dell’attento Montipò. Il Brescia prende coraggio e prova ad alzare il baricentro, ma i padroni di casa non lasciano spazi. La partita non è delle migliori e si concentra sopratutto a centrocampo, entrambe le squadre sbagliano anche qualche tocco di troppo. Il Benevento arriva al tiro al 27′ con Improta, che calcia alto. Cistana poco dopo viene ammonito per aver fermato irregolarmente Coda e al 30′ Insigne, servito da una buona sponda area di Antei, calcia ampiamente a lato. I campani tornano a crescere e lo stesso Insigne salta secco Tonali con una deliziosa veronica e calcia a gira, lambendo il palo della porta ospite. Non succede più nulla fino alla fine del primo tempo, che si conclude a reti bianche dopo due minuti di recupero.

Secondo tempo: seconda frazione di gioco che si apre senza cambi da tutte e due la parti. Tuttavia al 50′ Antei accusa problemi alla caviglia e Bucchi lo sostituisce con Bilong. Quattro minuti dopo ci prova Bandinelli, che mastica il destro e la palla termina sul fondo. Anche nel secondo tempo si ripete lo stesso copione visto nella prima frazione, con tanti duelli in mezzo al campo e poche invenzioni. Al 64′ il Benevento conquista una punizione, Letizia prova a sorprendere Alfonso, che addomestica senza problemi il pallone. Proprio il terzino ex Carpi poco dopo lascia il campo per un presunto fastidio muscolare, Bucchi per sostituirlo inserisce l’ex capitano del Napoli Maggio. Al 73′ arriva la prima svolta della partita, Matějů serve Donnarumma che mette al centro per Torregrossa che non sbaglia e porta il Brescia in vantaggio. Per l’attaccante è il sesto gol in questo campionato. Bucchi non ci sta e inserisce Asencio per Del Pinto. Il Benevento ritrova il pareggio al 79′ non per meriti propri, ma grazie ad un autogol clamoroso di Cistana. Il difensore delle Rondinelle,nel tentativo di sbrogliare in angolo il pallone, colpisce male la sfera e beffa Alfonso con un campanile che termina in rete. Gli animi si scaldano e sia Bisoli che Bandinelli vengono ammoniti. All’81’ c’è un contatto in area tra Sabelli e Improta, con quest’ultimo che viene ammonito per simulazione. Lanna decide di coprirsi ed inserisce prima Gastaldello per Cistana e successivamente il brasiliano Curcio, che prende il posto di Martinelli. Finale concitato al Vigorito, con il Benevento che spinge alla ricerca della vittoria e il Brescia che cerca di tornare a casa con il punticino. I cinque minuti di recupero non regalano emozioni e la sfida si conclude sull’1-1. Con questo risultato il Benevento scala in quinta posizione, a pari merito con il Lecce, mentre il Brescia aggancia il Pescara al secondo posto, perdendo però terreno del Palermo primatista.

Il tabellino:

BENEVENTO (4-4-2): Montipò; Letizia (68′ Maggio), Volta, Antei (51′ Billong), Di Chiara; Tello, Del Pinto (76′ Asencio), Bandinelli, Improta; Coda, Insigne. Allenatore: Bucchi

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Romagnoli, Cistana (83′ Gastaldello), Mateju; Tonali, Bisoli, Martinelli (85′ Curcio); Spalek; Donnarumma, Torregrossa. Allenatore: Corini

Marcatori:73′ Torregrossa (Br), 79′ aut. Cistana (Br)

Ammoniti: Bandinelli, Improta,Cistana, Bisoli

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.