Jean Todt, presidente della Fia e grande amico di Micheal Schumacher, è tornato a parlare delle condizioni di salute del pilota tedesco che sta lottando per rimanere in vita dopo il gravissimo incidente sugli sci nel 2013.

Come sta Micheal Schumacher?

Ai microfoni della radio francese RTL, Jean Todt ha parlato delle condizioni di salute del campione tedesco: “Micheal sta combattendo e possiamo solo augurare a lui e alla sua famiglia che le cose migliorino. Schumi è molto ben circondato e comodamente sistemato”.

Già nelle scorse settimane Jean Todt al Telegraf, aveva svelato di essersi recato in visita da Schumacher: “Schumi continua a lottare insieme alla sua famiglia e ai suoi medici. Vado a trovarlo regolarmente e guardiamo la tv insieme. Micheal è a conoscenza della carriera del figlio? Non ne parlerò, non voglio entrare nel merito perché è qualcosa di privato”.

L’ex team principal della Ferrari si è sempre mostrato ottimista sul recupero del sette volte campione del mondo, a differenza del neurologo svizzero Erich Reiderer, che si è mostrato piuttosto pessimista:”Penso che sia in uno stato vegetativo, il che significa che è sveglio ma non risponde. Respira, il suo cuore batte, probabilmente può fare piccoli passi con aiuto, ma nulla di più. Credo che questo sia il massimo che poss fare. Non credo proprio possa tornare nelle condizioni prima dell’incidente”.

Micheal Schumacher, la testimonianza di Massa: “La sua situazione è complicata”

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20