Allo stadio “30 giugno” ubicato a Il Cairo, si affrontano Senegal e Algeria. Le nazionali allenate da Aliou Cissé e Djamel Belmadi, sono tra le favorite per conquistare la Coppa d’Africa. Le rispettive squadre hanno vinto entrambi le partite di esordio, su Tanzania e Kenya, con il medesimo punteggio (2-0). L’Algeria vince questa gara, grazie a una maggiore sapienza tattica che invece è venuta a mancare nella squadra di Cissé.

L’Algeria ingabbia il Senegal

La partita si disputa sotto un caldo torrido. La temperatura segna 35° gradi. L’atteggiamento dell’Algeria è tattico e gioca con la massima prudenza, evitando di lasciare sbavature tra i reparti. Il Senegal cerca invece di sfruttare la velocità di Mané e Keita Baldé, larghi sulle fasce, per scardinare la retroguardia maghrebina. Ma Atal e Bensebaini, entrambi laterali della Ligue 1, in forza al Nizza e al Rennes, sono in grado di domare i due leoni della Téranga.

L’affondo dei maghrebini

L’avvio di gara offre poco. Aliou Cissé, nell’intermezzo della prima frazione, prova a invertire le ali in forza all’Inter e al Liverpool, ma poi ritorna alle posizioni di partenza, con Keita Baldé a destra e Mané a sinistra.

La ripresa vede affondare le Volpi del deserto. Sul versante destro Mahrez e Feghouli, penetrano con facilità nella zona coperta da Sabaly e da una di queste azioni scaturisce il vantaggio maghrebino. 49′, Belaili, dal limite dell’area, raccoglie un assist del centrocampista del Galatasaray, ex Valencia, Feghouli e scarica un destro per la vittoria algerina.

Le recriminazioni del Senegal

La compagine di Aliou Cissé continua a giocare un calcio che non piace. Il c.t. del Senegal è alla settima sconfitta e, dopo le critiche ricevute, in occasione del Mondiale in Russia, per l’eliminazione al primo turno, sarà di nuovo nell’occhio del ciclone, dopo questa sconfitta con l’Algeria.

I Leoni della Téranga possono recriminare per un rigore non concesso al 72′: entrata in sandwich di Bensebaini e Guédioura su Mané (il Var entrerà a partire dai quarti di finale), ma con un potenziale offensivo tra i migliori di tutto il Continente, la formazione di Cissé dovrebbe essere in grado di finalizzare le occasioni da gol create. Al 79′, il neo entrato Diagne, dilania un’occasione da rete a due passi da Mendy.

Il tabellino di Senegal-Algeria

Senegal (4-3-3): Mendy; Wague, Kouyaté, Koulibaly, Sabaly; Alfred Ndiaye (Saivet 86′), Badou N’Daye, Diatta (Diagne 73′); Keita Baldé (Thioub 63′), Niang, Sadio Mané. Allenatore: Aliou Cissé.

Algeria (4-2-3-1): M’Bohli; Atal, Benlamri, Mandi, Bensebaini (Fares 80′); Guédioura, Bennacer (Abeid 91′); Mahrez, Feghouli, Belaili (Derlot 86′); Bounedjah. Allenatore: Djamel Belmadi.

Rete: Belaili (49′).

Arbitro: Janny Sikazwe (Zambia).

Ammoniti: Kouyaté (15′), Benlamri (21′), Atal (24′), Keita Baldé (39′).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.