― Advertisement ―

spot_img

Max Verstappen tiene a bada la sfida di Lando Norris e vince a Imola

Max Verstappen della Red Bull ha tenuto a bada una sfida tardiva di Lando Norris della McLaren per vincere il Gran Premio dell'Emilia Romagna...
HomeCalcio InternazionaleScottish PremiershipDundee - Rangers - probabili formazioni

Dundee – Rangers – probabili formazioni

I Rangers cercheranno di scavalcare i rivali del Celtic in vetta alla classifica della Scottish Premiership quando si recheranno al Dens Park per affrontare il Dundee mercoledì 10 aprile sera.

I Gers si sono già imposti in due incontri con i Dark Blues in questa stagione, compresa una vittoria casalinga per 3-1 nell’ultimo incontro, nel dicembre dello scorso anno. Il calcio di inizi di Dundee – Rangers è previsto alle 21

Anteprima della partita a che punto sono le due squadre Dundee – Rangers a che punto sono le due squadre

Dundee

L’imbattibilità di quattro partite del Dundee si è conclusa in modo drammatico lo scorso fine settimana, quando ha gettato via un vantaggio di due gol nel giro di 14 minuti per perdere 3-2 in casa contro il Motherwell.

Dopo il colpo di testa di Jordan McGhee nel primo tempo per i Dark Blues, il capocannoniere Luke McCowan ha segnato il suo nono gol stagionale per raddoppiare il vantaggio dei padroni di casa a 20 minuti dal termine, ma il Motherwell ha mirabilmente ribaltato la partita negli ultimi minuti, con due rapidi colpi di Georgie Gent e Theo Blair seguiti dal gol vittoria di Moses Ebiye al 93° minuto.

Tony Docherty ha ammesso nel dopopartita che il suo Dundee “soffriva molto” dopo aver gettato via un comodo vantaggio, ma i Dark Blues sono ancora in corsa per assicurarsi il primo piazzamento nella top-six dal 2014-15, prima che il campionato si divida in due la prossima settimana.

Il Dundee è attualmente sesto nella Scottish Premiership, con un punto di vantaggio sul settimo posto dell’Hibernian, che ha giocato una partita in più e ha perso contro il St Johnstone lo scorso fine settimana. La vittoria di mercoledì garantirebbe alla squadra di Docherty un piazzamento nella top-six, ma il successo sarà un’impresa ardua contro i Rangers, che sono una speranza per il titolo.

Infatti, il Dundee non è riuscito a vincere nessuno degli ultimi 11 incontri con i Rangers in tutte le competizioni e ha subito una pesante sconfitta per 5-0 l’ultima volta che ha accolto i Gers al Dens Park nel novembre dello scorso anno.

Rangers

Sei gol, polemiche sul VAR, un pareggio a tempo scaduto e qualche borsone nel post-partita: si può dire che l’ultima puntata del derby dell’Old Firm non ha deluso le aspettative, visto che gli acerrimi rivali Rangers e Celtic si sono divisi il bottino in un emozionante pareggio per 3-3 a Ibrox domenica.

Un Celtic dominante era in vantaggio di due gol all’intervallo grazie al gol di Daizen Maeda al 21° secondo e a un rigore di Matt O’Riley Panenka. Gli Hoops avrebbero dovuto essere fuori dai giochi, ma i Rangers si sono riportati in gara con un contestato rigore VAR trasformato da James Tavernier.

Abdallah Sima sembrava aver guadagnato un punto per i Gers all’86° minuto, ma Adam Idah ha ripristinato il vantaggio del Celtic solo 71 secondi più tardi, ma è stato Rabbi Matondo che ha avuto l’ultima risata per i padroni di casa, arricciando un incredibile pareggio al 93° minuto nell’angolo superiore.

Dopo il caos e il dramma di Glasgow, la classifica della Scottish Premiership rimane invariata: il Celtic ha un punto di vantaggio sul Rangers, secondo in classifica. Tuttavia, Philippe Clement – che ha definito i suoi Gers “vincitori morali” della sfida tra Old Firm – è consapevole che la vittoria nella partita di andata contro il Dundee li porterà in vetta e a due punti dagli Hoops.

I Rangers arrivano alla sfida di mercoledì dopo aver vinto tutti gli ultimi otto incontri con il Dundee con un punteggio aggregato di 22-2, mentre hanno perso punti solo in tre delle loro 14 trasferte in massima serie in questa stagione e hanno subito solo cinque gol – il minor numero di reti nella divisione – e quindi Clement e compagni hanno motivo di essere ottimisti sul successo al Dens Park.

Notizie dalle squadre

Il Dundee era privo di Trevor Carson, Ryan Howley, Josh Mulligan, Curtis Main, Diego Pineda e Owen Beck lo scorso fine settimana, ma i primi due stanno per rientrare dall’infortunio.

McGhee era in grado di partire e ha giocato tutti i 90 minuti l’ultima volta, e potrebbe mantenere il suo posto di terzino destro, mentre Dara Costelloe opererà sulla fascia opposta.

Malachi Boateng potrebbe essere richiamato per fare il titolare a centrocampo al posto di Mohamad Sylla, mentre Scott Tiffoney dovrebbe continuare a giocare in attacco al fianco di Amadou Bakayoko, che ha contribuito a tre reti (un gol e due assist) nelle ultime due presenze.

Per quanto riguarda i Rangers, Ryan Jack, Oscar Cortes (entrambi i muscoli) e Danilo (ginocchio) restano tutti fuori per infortunio, mentre Ridvan Yilmaz (bicipite femorale) sarà valutato prima del calcio d’inizio.

Sima ha fatto due sostituzioni da quando ha recuperato da un problema alla coscia e Clement valuterà se dare all’attaccante, che ha 11 gol in campionato, un posto nella formazione titolare.

Matondo cercherà di ottenere un posto da titolare su una delle due fasce dopo aver segnato due gol da urlo nelle ultime due sostituzioni contro Celtic e Hibs, mentre Todd Cantwell è pronto a lottare con Tom Lawrence per un posto da titolare nel ruolo di centrocampo avanzato alle spalle dell’attaccante centrale Cyriel Dessers.

Probabili formazioni Dundee – Rangers

Possibile formazione iniziale del Dundee:
McCracken; Portales, Shaughnessy, Donnelly; McGhee, Cameron, Boateng, McCowan, Costelloe; Tiffoney, Bakayoko

Possibile formazione iniziale dei Rangers:
Butland; Tavernier, Goldson, Souttar, Barisic; Diomande, Lundstram; Matondo, Cantwell, Silva; Dessers