europeri di nuoto

Comincia come meglio non si poteva l’avventura dell’Italia agli Campionati Europei di Nuoto in corso di svolgimento all’International Tollcross Swimming Center di Glasgow. Nella prima giornata la truppa azzurra ha collezionato ben 6 medaglie, tra cui l’oro della 14enne ,Benedetta Pilato, oltre ad un argento e 4 bronzi.

Nei 50 rana la giovane tarantina, dopo l’argento ai Mondiali di Gwangiu, ha conquistato il metallo più prestigioso precedendo la connazionale Martina Carraro in 29″ 32. “Sono felicissima- ha dichiarato alla fine della gara, la mia prima medaglia d’oro, è stupenda. C’erano tante aspettative e questo ha pesato tantissimo. Ora cercherò di divertirmi di più.

Riguardo i bronzi, spicca quello di Ilaria Cusinato nei 400 sl con il tempo di 4′ 29″ 13. L’atleta veneta è stata preceduta dalle ungheresi Zsuzanna Jakobokos (4’28” 76), è Katinka Hozssu. ” Sono contenta di gara e medaglia –ha dichiarato-. Il tempo è buono e ,considerato i problemi che ho avuto quest’anno, va bene”.

Pizzico di delusione per Fabio Scozzoli e Gabriele Detti. Il primo, nei 50 rana, non è riuscito a difendere il titolo conquistato a Copenanaghen, in quanto battuto dal russo Vladimir Morozov (25″57). “Una medaglia europea fa sempre piacere- ha detto Scozzoli- siamo una bella squadra ed abbiamo cominciato bene. Ora vediamo in settimana di riconfermarci. Sesto nella stessa finale, Niccolò Martinemghi con 26″ 01. Quinto l’esordiente Matteo Ciampi.

Infine il quarto bronzo con la staffetta 4×50 sl, con il tempo di 1″ 24″ 50, nella quale si è distinto Alessandro Miressi in 20″ 64, dopo che Federico Bocchia era partito in 21″ 41, dando il testimone a Marco Orsi, che ha chiuso in 21″ 13, mentre Giovanni Izzo ha mantenuto la terza posizione in 21″ 32. Oro alla Russia in 1″ 22′ 91 e argento alla Polonia.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20