Finale degli internazionali BNL maschile
Finale degli internazionali BNL maschile

Manca poco e parte La finale degli internazionali BNL maschile, la battaglia è annunciata. Il grande Nole Djokovic numero uno del mondo e Diego Schwartzman, sono pronti a prendersi a pallate.

Finale degli internazionali BNL maschile cosa ci aspetta?

Speriamo che almeno questa sia una vera finale. Speriamo che almeno questi due si prendano a pallate a dovere. Del resto entrambi negli ultimi due match hanno trovato o ritrovato la condizione.

Finale degli internazionali BNL maschile

Il mio pronostico dopo i quarti vinti contro Nadal non era a favore di Schwarzy, ma contro Shapovalov mi ha scioccato. Diversa la questione per Nole, sappiamo che ha i colpi nascosti sotto la maglia e che al momento opportuno li tira fuori. Ieri contro Casper Ruud sembrava un tennista in sofferenza, ma dopo il primo set faticato ha distrutto il norvegese. Se Schwarzy fa il furetto come al solito forse ci divertiamo.

Schwarzy conduce 3-0 e Nole è molto nervoso

Schwarzy conduce 3-0 e Nole è molto nervoso per la situazione meteo. Diciamo che sono un paio di giorni che Nole è nervoso. Schwartzman ha la testa prontissima oggi e non si fa sfuggire nulla. L’argentino sta conducendo il gioco tenendo il centro del campo. In questo primo set Diego tiene Nole molto lontano dalla riga di fondo riuscendo a dare molto ritmo.

Ma Nole riesce ad entrare in partita

Nole aggiudicandosi il suo turno di servizio va 2-3. E’ riuscito a prendere metri ed entrando in campo diventa letale, spostando l’avversario a suo piacimento. Nei momenti in cui Novak tira fuori il coniglio dal cilindro ti rendi conto che è impossibile batterlo. Anche se non riesco a comprendere perchè si sia fissato con le smorzate e ne ha sbagliate 5 su 6.

Finale degli internazionali BNL maschile

E all’improvviso Novak mette il turbo ed è lui a portare l’argentino fuori dal campo. Il ritmo cambia e Djokovic passa a condurre 4-3. In questo momento del match i due stanno tirando fuori colpi unici degni di una grande finale. Schwarzy riesce a fare passanti in scivolata, mentre Nole tira fucilate da una parte all’altra, mettendo spesso Diego in difficoltà. Sul 5-4 per Nole l’argentino riesce ad annullare un set point con una serie di colpi stupendi e si porta in parità.

Primo set a Nole

Con tre set point a disposizione sul 6-5 Novak si aggiudica il set per 7-5. Da furbacchione com’è Nole aumenta lo spin soprattutto al dritto così da far alzare la palla. Con questi colpi costringere il piccolo argentino ad arretrare e dare campo a Nole.

La ripresa del gioco non è sotto ritmo

Il secondo set si apre con due break. Entrambi sembrano non voler mollare con Djokovic che in alcuni istanti è capace di colpi mai visti. Il piccolo Schwarzy sta mettendo in campo tutto quello che ha. Cerca di allontanare il Serbo dalla linea di fondo per poter prendere campo, ma anche senza appoggi Novak inventa e passa avanti. Non è una partita per deboli di cuore. Tra palle corte e meravigliosi passanti la finale è viva e vegeta.

E’una partita in bilico

Sul 4-3 per Djokovic e servizio Schwartzman la partita cammina sul filo sottile della tenuta mentale. Ed è a questo punto che Nole sale in cattedra con un pallonetto fantastico e se ne va sul 5-3 a servire per il match. Ed eccolo qui il campione che tira fuori il gran finale: Nole re di Roma.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20