Pavoletti festeggia la paternità stoppando la corsa casalinga dei toscani. Vano il vantaggio su rigore di Veretout.

Ancora indigesto per la Fiorentina il match casalingo col Cagliari. Dopo la sconfitta dello scorso anno, i toscani non riescono ad imporsi nemmeno stavolta, in un match fortemente condizionato dalle condizioni atmosferiche.

Alle 18:00, si abbatte infatti sul Franchi, un vento tempestoso. Malgrado ciò le due squadre non rinunciano alla loro filosofia, incentrata sul gioco costruito da dietro e sul pressing molto alto. A soffrire un po’ di più sono tendenzialmente i padroni di casa, che si affida un po’ eccessivamente alla qualità dei piedi del giovane portiere Lafont. Pian piano gli uomini di Pioli si assestano, anche se il doppio trequartista rossoblu, Castro-Joao Pedro, crea notevoli disturbi nella zona calda del centrocampo viola. 

Ad ogni modo il primo tempo si chiude, in modo opaco, sullo 0-0.

Nella ripresa i toscani partono con un piglio diverso, e anche col vento a favore. L’intensità aumenta notevolmente. Gli ospiti non sono da meno, guidati da uno straripante Barella. Tuttavia è proprio il neo-centrocampista azzurro, con un eccesso di foga a stendere proprio il compagno di nazionale, Federico Chiesa. Consulto col VAR, e calcio di rigore. Freddissimo, come sempre, Jordan Veretout, che spiazza Cragno e, al 60′, dà il vantaggio ai suoi dagli 11 metri.

La risposta di mister Maran è celere. Fuori un appannato Cerri, dentro Pavoletti, diventato papà nella notte. Al 69′ trova il modo migliore per celebrare un tale momento. Come spesso accade, l’attaccante ex Genoa è il più lesto ad aggredire un ottimo cross rasoterra di Faragò. Lafont anticipato, 1-1, e nuova marcatura ai viola, dopo quella che avevo deciso l’ultimo scontro diretto tra le due compagini.

Nel finale salgono in cattedra due protagonisti assoluti, i portieri. Cragno soffoca per due volte le speranze di Chiesa, con due veri e proprio miracoli. Dall’altra parte risponde in maniera egregia Lafont, con un ottimo intervento su Joao Pedro.

Partita che si chiude dunque sul risultato di 1-1. Ottimo parziale per Maran e i suoi. Più di una preoccupazione invece per una Fiorentina apparsa ancora una volta meno spumeggiante rispetto all’inizio di stagione. Spiccata, e ormai duratura, nota negativa la prestazione di alcuni elementi di spessore, Simeone e Pjaca su tutti.

Il tabellino

FIORENTINA (4-3-3): Lafont, Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi, Gerson (78′, Eysseric), Vertout, Edmilson Fernandes, Chiesa, Pjaca (70′, Mirallas), Simeone (86′, Vlahovic). Allenatore: Pioli.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno, Faragò, Ceppitelli, Romagna, Padoin, Ionita, Bradaric, Barella, Joao Pedro, Castro (90′, Dessena), Cerri (62′, Pavoletti). Allenatore: Maran.

Ammoniti: Ionita (Cagliari), Barella (Cagliari).

Marcatori: Veretout (60′, Fiorentina), Pavoletti (69′, Cagliari).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20