Il calcio italiano perde un’altra figura leggendaria. La sorsa notte si è spento a Torino, all’età di 93 anni, per una insufficienza cardiaca, Giampiero Boniperti, presidente onorario della Juventus, della quale era stato per anni calciatore e dirigente. I funerali si svolgeranno nei prossimi giorni in forma privata per volere della famiglia.

Chi era Giampiero Boniperti?

Classe ’97, Boniperti ha legato interamente la sua carriera alla Juventus indossando la maglia bianconera per 444 volte. Da giocatore ha conquistato cinque scudetti, dal 1950 al 1961, e due Coppe Italia. Con Charles e Sivori ha formato il cosiddetto “Trio Magico”, uno degli attacchi piu prolifici del campionato. Appese le scarpe al chiodo, è stato presidente del club bianconero dal 1971 al 1990, vincendo praticamente tutto. Venne poi richiamato dal 1991 al 1994 come amministratore delegato. Dal 2006 presidente onorario.

Nel 2004 e’ stato inserito nella Fifa 100, la lista dei migliori calciatori della storia stilata in occasione del centenario della Fifa. Nel 2012 e’ entrato a far parte della Hall of Fame del calcio italiano tra i dirigenti. Tra il 1994 e il 1999 ha ricoperto il ruolo di europarlamentare al Parlamento Europeo.

Di lui viene ricordato il rapporto particolare con i giocatori . Memorabile il gesto da lui compiuto dopo i Mondiali dell’ 82, quando mise fuori rosa Rossi, Tardelli e Gentile perché avevano chiesto un aumento. Dopo una settimana di stop , il il reintegro in squadra con il contratto firmato. Tanti i campioni portati alla Juventus, tra cui Scirea e Del Piero.

Tolisso-Juventus: ritorno di fiamma

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20