Aston Martin Red Bull Racing performs a pit stop in South Beach, Miami, Florida, USA during Red Bull Road Trip USA on 23 August, 2018.

Il Gp di Miami 2022 è l’ultima novità annunciata dalla Formula Uno. Il prossimo anno le monoposto si sfideranno nel circuito di una delle città più amate degli Stati Uniti. La notizia è stata resa nota ieri domenica 18 aprile, proprio mentre si stava correndo un altro Gran Premio, quello di Imola. I piloti della scuderia RedBull, Verstappen e Pérez, non vedono l’ora di correre su questo nuovo circuito.


Gp Emilia-Romagna: Verstappen si prende la vittoria


Cosa ne pensano i piloti RedBull del GP di Miami 2022?

Max Verstappen e Sergio Pérez che attualmente corrono per la scuderia RedBull Racing Honda, sono impazienti di testare la nuova pista di Miami. I due piloti, che con il team austriaco stanno ottenendo molte soddisfazioni (Verstappen ieri ha vinto il GP di Imola), si stanno già preparando per il 2022. Il GP di Miami che si disputerà il prossimo anno, si correrà presso l’Hard Rock Stadium a Miami Gardens. La data non è ancora stata ufficializzata ma è già sicuro che l’evento di Miami sarà il primo di un contratto di 10 anni. Il circuito misurerà 5,41 km e sarà composto da 19 curve, tre rettilinei e tre zone provviste di Sistemi di Riduzione dell’Attrito (oltre alla velocità di 320 km/h).

Max Verstappen ha detto che è sempre bello fare nuove esperienze e provare circuiti inesplorati: “È sempre interessante andare in un posto nuovo dove non abbiamo mai guidato prima e Miami è una grande città. Sono sicuro che se costruiranno una buona pista, potremo divertirci molto là fuori, sono sempre felice di correre in America: hai quel tipo di sensazione che tutto è possibile. Sono contento di questa novità in Formula Uno”.

Il compagno di squadra Sergio Pérez è d’accordo: “Correre negli Stati Uniti è sempre molto divertente. Un circuito cittadino è una bella sfida. Penso che Miami sia un ottimo posto per la Formula 1. È una città molto divertente e c’è molta energia. La comunità latina è piuttosto numerosa lì, quindi non vedo l’ora di andarci presto. Penso che Miami e la F1 siano la combinazione perfetta”. Anche il presidente della Formula Uno, Stefano Dominicali, ha detto che quello di Miami sarà un circuito entusiasmante sia per i piloti che per gli appassionati.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20