gp europa valencia portogallo prove libere emilia romagna fp2 fp1 moto3 fp3

La pioggia fa capolino sul Gp d’Europa, e la Moto3 deve disputare le FP1 su pista bagnata. Ma per Jaume Masia non fa differenza: che sia asciutto o meno, lo spagnolo continua a comandare! E’ suo il miglior tempo, ottenuto a due minuti dal termine.

L’iberico stacca di quattro decimi Tastuki Suzuki, autore anche lui di un ottimo turno. Chiude la prima fila virtuale Kaito Toba, il quale precede Alonso Lopez. Lo spagnolo del Max Racing Team cade nell’ultimo tentativo, non riuscendo a migliorare il suo crono. Paga un distacco di mezzo secondo da Masia.

Caduta anche per Tony Arbolino, il quale comunque è in grado di agguantare la top five. Dietro di lui Andrea Migno, che paga otto decimi dalla vetta. Settimo tempo per John McPhee, che non prende rischi inutili ma è in grado di accedere alla top ten.

Una top ten che si chiude con Niccolò Antonelli, Celestino Vietti e Gabriel Rodrigo. Per quanto riguarda la zona d’accesso alla Q2, altri quattro piloti ottengono la qualificazione virtuale: Riccardo Rossi, Jason Dupasquier, Filip Salac e Sergio Garcia Dols.

Gli altri italiani: Dennis Foggia è 18esimo, Stefano Nepa è 21esimo, Davide Pizzoli 26esimo.

Gp Europa FP1 Moto3: come sono messi gli altri candidati al titolo?

La prima sessione di libere è un mezzo incubo per il leader del mondiale, Albert Arenas. Lo spagnolo di casa Aspar incappa in una brutta caduta a due minuti dal termine. La botta lo porta al centro medico per degli accertamenti, ma per fortuna è tutto OK. Arenas è autore del 25esimo tempo, a due secondi e mezzo di distacco da Masia.

Male anche Ai Ogura, che chiude la sessione 20esimo. Il giapponese sta un po’ faticando in questa fase finale della stagione, come se sentisse la pressione del grande risultato. E’ comunque davanti ad Arenas, con ben mezzo secondo di vantaggio. Ma siamo solo all’inizio.

Classifica

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20