Fabio Quartararo vince il primo GP 2020 della MotoGP, in Spagna. Il francese della Yamaha, neo promosso al team ufficiale, comanda quasi tutta la corsa, approfittando degli errori di Maverick Vinales e soprattutto di Marc Marquez. Il nizzardo chiude in bellezza un weekend da incorniciare, scandito ieri da una pole position da record.

La gioia di Quartararo, alla prima vittoria in MotoGP

Maverick Vinales finisce secondo, mentre il gradino più basso del podio è appannaggio di Andrea Dovizioso. Marquez, invece, incappa in una serie di errori. Perde la leadership per un lungo al quinto giro, e si lancia in una rimonta spettacolare. Rimonta che finisce rovinosamente con un violento highside in curva 4. Il campione del mondo è trasportato in barella al centro medico, visibilmente dolorante.

Quinta posizione per Franco Morbidelli, primo degli italiani. Il romano precede Pol espargaro, efficace con la KTM. Deludente Valentino Rossi, mai in lotta con i migliori e costretto al ritiro per un prblema tecnico.

Gp di Spagna MotoGP, la cronaca

Prima del via, i piloti fanno le loro scelte per le gomme. Tutti i piloti di vertice montano la gomma dura all’anteriore, e la morbida al posteriore. L’eccezione sono Vinales e Rossi, che puntano sulla morbida anche davanti.

Al via Quartararo non sfrutta bene la pole, e viene bruciato da Maverick. Marquez ha un breve bisticcio con Jack Miller, efficacissimo allo stacco, ma lo risolve subito, e si attacca a Vinales. Al terzo giro, Marc passa in testa.

Quartararo è in affanno nelle primissime fasi, tanto che Miller e Francesco Bagnaia lo sfilano. Il poleman passa da primo a quarto.

Al quinto giro il primo colpo di scena: Marquez perde l’anteriore e rischia di cadere. Riesce a mantenersi in piedi, ma finisce sulla via di fuga. Quando riprende l’asfalto, è sedicesimo. Tutto da rifare.

Nel frattempo, Quartararo si ricompone, ed in quattro giri si riporta alle spalle di Vinales. Il transalpino ha un ritmo elevato, a differenza del pilota di Figueres che sta patendo la scelta della gomma anteriore. Maverick finisce largo alla curva Lorenzo al giro 9, spalancando la porta a Quartararo e a Miller.

Marquez si lancia in una rimonta spettacolare. Nei successivi dieci giri il campione del mondo gira tre o quattro decimi più veloce del leader, mangiandosi gli avversari come fossero fermi. Arriva alle costole di Valentino Rossi, in lotta con Miguel Oliveira per l’ottava posizione. Al giro 13, Il Dottore rallenta improvvisamente alla Dry Sack, lasciando sfilare il suo arci nemico. E’ il preludio di quello che accadrà al “Dottore”, costretto a parcheggiare la sua M1 cinque giri più tardi.

Nello stesso frangente, Marquez ha già superato Miller per il terzo posto, ed è alle costole di Vinales. Al giro 21, il disastro: all’uscita di curva 4, il campione del mondo viene disarcionato dalla sua Honda, rotolando pesantemente nella ghiaia. E’ trasportato in barella al centro medico, con il collare di gesso ed un volto decisamente sofferente.

Quartararo ha un vantaggio di cinque secondi da Vinales, saldamente secondo. Si accende la battaglia per il podio, con Miller, Dovizioso, Morbidelli ed Espargaro in bagarre serrata. Andrea infila una staccata a “Jackass” alla Dry Sack, a due tornate dal termine. Morbidelli prova ad approfittarne, ma Jack non lo vede e chiude la porta. Ne segue un contatto che fa imbizzarrire la M1 del “Morbido”, che rischia la caduta. Finirà comunque quarto.

Andrea Dovizioso, terzo dopo una gara solida.

Bagnaia è sesto dopo essere andato in crisi con il grip. Il torinese della Ducati Pramac precede Miguel Oliveira e Danilo Petrucci. Il portoghese conferma la progressione della KTM, mentre il ternano ottiene un piazzamento che vale oro, viste le sue condizioni fisiche. Chiude la top ten Takaaki Nakagami, che con il ritiro di Marquez è il migliore dei piloti Honda.

Oltre a Marquez ed a Rossi, alla lista dei ritirati si aggiungono Joan Mir ed Aleix Espargaro, caduti quasi subito. Non è invece partito Cal Crutchlow, fermato da un problema fisico causato da una caduta nel warmup.

Il podio della MotoGP

Box Score

Classifiche: https://resources.motogp.com/files/results/2020/SPA/MotoGP/RAC/Session.pdf?v1_cc51d8a0&_ga=2.259232458.1731383677.1594994671-2105151943.1583855064

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20