Hellas Verona-Napoli
I calciatori del Napoli esultano per la rete del vantaggio di Milik - Credit by [email protected]

Hellas Verona-Napoli 0-2 | 27^ giornata Serie A Tim 2019/2020

Il Napoli batte 2-0 il Verona al Bentegodi e sale a 42 punti in classifica, a -3 dal quinto posto occupato dalla Roma. Decisive per i partenopei le reti di Milik e Lozano, arrivate entrambe con due colpi di testa sugli sviluppi di corner. Per il Verona uno 0 in classifica che non preoccupa: anche quest’oggi la squadra di Juric dimostra di essere amalgamata perfettamente.

La grande preparazione atletica degli scaligeri dopo il ritorno al calcio giocato la si evince già dai primi minuti di gioco. Grande intensità e continue verticalizzazioni che stordiscono un Napoli ancora brillo dei festeggiamenti per la vittoria in Coppia Italia.

La prima metà di tempo è infatti ad appannaggio dei padroni di casa, che vanno ad un passo dal vantaggio con Verre, che manda incredibilmente alto con il petto a porta sguarnita dopo l’assist di Faraoni.

Nonostante i pericoli, che arrivano prevalentemente dalle fasce, il Napoli si difende tutto sommato bene. Il rientrante Allan fa un ottimo lavoro in marcatura sul play Miguel Veloso e in fase di possesso il palleggio è fluido. Zielinski ci prova da fuori ma Silvestri è attento in respinta.

La gara col passare dei minuti finisce leggermente per appiattirsi, anche a causa del grande nervosismo che c’è in campo. Ma in un momento di apparente tranquillità, ecco la miccia che accende la contesa.

Al 38′ su un corner battuto da Politano, Milik completamente dimenticato dalla difesa, infila in porta la palla dello 0-1. Terzo gol in due gare per il polacco contro l’Hellas, dopo la doppietta realizzata nella partita d’andata.

I ritmi sostenuti di fine primo tempo si ripresentano anche nella ripresa, con le squadre che tendono però ad allungarsi con il passare dei minuti. Il Verona comincia ad aumentare i giri del proprio motore dopo qualche rischio corso soprattutto in contropiede.

La spinta dell’Hellas trova un lieto fine al 61′ con la rete dell’1-1: Zaccagni crossa sul versante opposto per Faraoni, che sbuca alle spalle della difesa battendo Ospina.

Tuttavia la gioia per i ragazzi di Juric dura una manciata di secondi, quelli necessari al direttore di gara Pasqua per annullare la segnatura. Infatti il fischietto della sezione di Tivoli, dopo aver consultato il Var, ravvisa un tocco con il braccio da parte di Zaccagni prima del traversone per il compagno.

Le occasioni continuano a fioccare da ambo le parti e i cambi danno maggiori energie per il rush finale. Il Verona si spinge in avanti, ma nel finale il Napoli chiude i conti: su corner questa volta battuto da Ghoulam arriva il colpo di testa di ‘Chucky’ Lozano per lo 0-2.

Menzione speciale per il messicano, che ha saputo subito rilanciarsi agli occhi di Gattuso dopo il diverbio di settimana scorsa.

Dopo 6′ di recupero arriva il triplice fischio: Hellas Verona-Napoli termina 0-2. Continua l’ottimo momento di forma del Napoli, che fino all’ultimo proverà un incredibile aggancio alla zona Champions.

Fallisce il sorpasso sui rivali di giornata invece per il Verona, ma il suo campionato non è per nulla ridimensionato. I ragazzi di Juric daranno filo da torcere a chiunque fino all’ultima giornata.

Hellas Verona-Napoli | Tabellino

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Veloso, Amrabat (39′ st Stepinski), Lazovic (40′ st Dimarco); Verre (32′ st Pessina), Zaccagni (25′ st Salcedo); Di Carmine (24′ st Pazzini). A disposizione: Adjapong, Badu, Berardi, Bocchetti, Gunter, Lovato, Radunovic. Allenatore: Juric

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (22′ st Ghoulam); Zielinski, Demme (27′ st Lobotka), Allan (22′ st Ruiz); Politano (39′ st Lozano), Milik (27′ st Mertens), Insigne. A disposizione: Callejon, Elmas, Llorente, Luperto, Meret, Mario Rui, Younes. Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Pasqua di Tivoli

MARCATORI: 38′ pt Milik, 45′ st Lozano

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20