La prima gara del girone D si chiude con la vittoria della nazionale dei Tre Leoni. Inghilterra-Croazia si sblocca nella ripresa con l’undicesima rete in nazionale di Sterling. Gli inglesi portano a casa tre punti importanti nell’economia del girone, battendo di fatto i principali rivali. Per i croati sarà decisiva la sfida contro la Repubblica Ceca già venerdì prossimo.

Quali sono le formazioni ufficiali?

Southgate conferma il il 4-3-3. Pickford tra i pali e linea difensiva con Walker, Stones, Mings e Trippier. A centrocampo Phillips, Rice e Mount. In avanti giocano Sterling, Kane e Foden.
Stesso modulo anche per Dalic. In porta gioca Livakovic e sulle corsie esterne Vrsaljko e Gvardiol. In mezzo alla difesa spazio a Caleta-Car e Vida. Modric in cabina di regia, Brozovic e Kovacic completano poi il reparto. Infine in avanti giocano Kramaric, Rebic e infine Perisic.
Arbitra il direttore di gara Daniele Orsato, si gioca al Wembley Stadium di Londra.

Inghilterra-Croazia: sintesi

La prima emozione del match è dell’Inghilterra: Sterling serve Foden che punta Gvardiol, lo salta e coglie il palo. Pochi minuti dopo Livakovic si supera su una conclusione di Phillips al 14′. Il primo squillo dei croati arriva alla mezzora con una svirgolata di Perisic. Poi l’Inghilterra tiene palla, ma senza sfondare. Al riposo si va sullo 0-0. La gara riprende senza cambi e al 57′ l’Inghilterra trova il sorpasso con la rete di Sterling. Gli ospiti provano a regaire subito, ma Rebic sciupa una buona occasione all’interno dell’area di rigore. La nazionale dei Tre Leoni sfiora poi il raddoppio con Kane, Mount e ancora Sterling, ma senza successo.

Considerazioni su Inghilterra-Croazia

L’esordio dell’Inghilterra lascia sensazioni positive. La squadra di Southgate ha proposto un gioco brillante fatto di fraseggi e anche di ricerca della profondità. La qualità del gioco degli inglesi ha di fatto messo in seria difficoltà la formazione ospite. Gli attacchi dei padroni di casa sono arrivati soprattutto nella zona centrale del campo, questo perché entrambi gli esterni dell’attacco stringevano verso l’interno. Il gol della vittoria è stato frutto di un paziente gioco di possesso palla e scambi di gioco che hanno permesso all’Inghilterra di aprire la difesa ospite e di fare breccia con l’assist decisivo di Phillips per Sterling, decisamente il migliore in campo.

Esordio da dimenticare per la Croazia. La truppa di Dalic è sempre stata in sofferenza, anche se per buona parte del primo tempo aveva chiuso bene gli spazi. Il baricentro basso infatti ha creato qualche grattacapo agli inglesi. Però la Croazia è mancata soprattutto a centrocampo e in fase d’attacco. Brozovic non ha mai inciso e a salvarsi è solo l’eterno Modric. Attacco davvero spuntato, l’assenza di una punta di riferimento si è fatta sentire. Le occasioni per gli ospiti sono state davvero poche.

Mauricio Pochettino invia un messaggio di vicinanza ad Eriksen

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20