Inter – Bologna 0-1, Santander sbanca San Siro

La squadra dell’ex Mihajlovic batte i nerazzurri e certifica il momento no della squadra di Spalletti che ora è sotto la lente di ingrandimento per prestazioni non all’altezza e scelte di formazione discutibili

Nella XXII giornata di Serie A l’Inter ospita il Bologna a San Siro, i padroni di casa vogliono tornare a far bene dopo il pari in campionato contro il Torino e la sconfitta in Coppa Italia contro la Lazio mentre i rossoblu vogliono approfittare dell’arrivo di Mihajlovic per cambiare marcia e conquistare punti salvezza.

Spalletti schiera un 4-2-3-1 super-offensivo con Nainggolan, Candreva e Perisic sulla trequarti a supporto di Icardi mentre il nuovo tecnico del Bologna si affida al 4-3-3 con Orsolini, Santander e l’ex Palacio in attacco.

Pronti via e subito un’occasione per i padroni di casa con il retropassaggio sbagliato di Poli che diventa un assist per Icardi ma l’attaccante argentino spara fuori da buona posizione, i rossoblù rispondono subito approfittando di una respinta corta di De Vrij per andare alla conclusione con Orsolini ma Handanovic si fa trovare pronto.

Nella fase centrale del primo tempo è il Bologna a prendere in mano il pallino del match e a tenere stabilmente il possesso palla provando anche qualche sortita offensiva con l’Inter che si limita a difendere, al 33′ gli uomini di Mihajlovic si portano in vantaggio grazie al colpo di testa sul primo palo di Santander su cross di Pulgar che sorprendere Handanovic.

I nerazzurri incassano il colpo tra i fischi di San Siro e provano subito a reagire con Vecino che da due passi spara incredibilmente alto su cross di Nainggolan, prima dell’intervallo Skorupski neutralizza una potenziale occasione da gol di Icardi che però non riesce a controllare bene; si va negli spogliatoi sul risultato di 0-1.

Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo con un’altra mentalità e provano fin da subito ad essere aggressivi con Perisic, al 52′ prima vera occasione da gol con Nainggolan che lascia partire un tiro al volo dalla distanza ribattuto e bloccato da Skorupski.

Il Bologna subisce un calo fisico e non riesce più a uscire limitandosi a difendere nella propria metà campo e ad assecondare il possesso palla dei nerazzurri che però difficilmente riescono ad essere pericolosi sotto porta, Spalletti tenta il tutto per tutto e inserisce anche Ranocchia da attaccante aggiunto oltre a Martinez subentrato ad inizio ripresa al posto di Candreva ma i tentativi lenti e prevedibili dei padroni di casa vengono contenuti dal Bologna che chiude tutti gli spazi e difende il risultato fino al 90′ quando una bordata di fischi accompagnano i giocatori negli spogliatoi.

Vittoria quasi insperata per la banda Mihajlovic che approfittano di un’Inter impalpabile e rinunciataria per portare a casa tre punti preziosi in chiave salvezza mentre Spalletti incassa la seconda sconfitta consecutiva che certifica il momento no dei nerazzurri.

TABELLINO

INTER – BOLOGNA 0-1

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; Cedric 5 (79′ Ranocchia 5,5) , Skriniar 5,5, De Vrij 5, Dalbert 5,5; Vecino 5, Brozovic 5,5; Candreva 4 (46′ Martinez 4), Nainggolan 4 (68′ Joao Mario 5), Perisic 4; Icardi 4

A disposizione: Padelli, D’Ambrosio, Salcedo, Asamoah, Miranda, Gagliardini

Allenatore: Luciano Spalletti 4

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski 6,5; Mbaye 6, Danilo 6,5, Lyanco 6 (49′ Gonzalez 5,5), Dijks 6; Poli 5,5, Pulgar 6,5, Soriano 6; Orsolini 6, Santander 7 (87′ Destro sv), Palacio 6,5 (74′ Krejci sv)

A disposizione: Da Costa, Paz, Falcinelli, Calabresi, Donsah, Nagy, Svanberg, Edera, Dzemaili

Allenatore: Sinisa Mihajlovic 7

Marcatori: 33′ Santander

Arbitro: Pasqua

Ammoniti: 41′ Mbaye, 44′ Vecino, 65′ Danilo

Please follow and like us:

Gregorio Scaglioli

Amante del calcio e dello sport, aspirante giornalista sportivo e caporedattore di questo bellissimo progetto di scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.