La sfida salvezza tra calabresi e livornesi si conclude con un pareggio che non aiuta nessuna delle due squadre, entrambe in lotta per la salvezza.

La partita

Primo tempo: ritmi alti fin da subito e a passare in vantaggio è il Livorno al 7′, Diamanti pennella con il suo sinistro educato un pallone tagliato in mezzo all’area, Giannetti non tocca, ma il suo movimento mette fuori causa Spolli, che con un intervento sbilenco colpisce verso la sua porta ed infila la rete dello 0-1. Il Crotone si riversa in avanti, ma gli ospiti si coprono bene e non lasciano spazio alle geometrie dei calabresi. La partita resta su ritmi alti nonostante manchino azioni di rilievo, non mancano però i nervi tesi da parte dei giocatori in campo, forse condizionati dall’importanza della partita in chiave salvezza. Al 30′ arriva il pareggio del Crotone, errore in disimpegno di Bogdan, che rinvia su Di Gennaro, la palla arriva sui piedi di Simy, che con grande freddezza spiazza Mazzoni,. Per il nigeriano è il quinto gol in questo campionato. Il Livorno accusa il colpo e il Crotone va vicino al gol del vantaggio con Firenze, il suo tiro giro termina a lato, ma non di molto. Al 38′ Agazzi interviene in maniera scomposta su un giovare del Crotone e si guadagna il cartellino giallo. Due minuti dopo anche Rodhen prova a portare il Crotone in vantaggio, lo svedese colpisce debolmente e centrale, favorendo l’intervento molto comodo di Mazzoni. L’occasione più ghiotta però è del Livorno al minuto 43, Diamanti si mette in proprio, tiro velenoso che termina a lato di un soffio. Anche Murilo si rende protagonista di un intervento duro riceve l’ammonizione sul finire del primo tempo. Il primo tempo si chiude senza recupero. Nei padroni di casa buona prova di Simy, culminata con la rete del pareggio. Negli ospiti da segnalare la prestazione negativa di Giannetti, mai in partita e sempre in fuorigioco.

Secondo tempo: seconda frazione di gioco che si apre con un cambio nelle file degli ospiti, fa il suo ingresso in campo Kupisz al posto di Murilo. Il Crotone parte decisamente meglio rispetto ai primi minuti di gioco nella prima frazione. Al 58′ Zanellato colpisce debolmente di testa e Mazzoni blocca comodamente, poco dopo violento scontro aereo tra Pettinari e Di Gennaro. Qualche attimo di tensione, condizionato anche dal brutto episodio di Scavone in Lecce-Ascoli di venerdì sera, ma fortunatamente entrambi i giocatori possono riprendere la partita. Breda al 61′ manda in campo Salzano, gli lascia il posto Valiani; anche Stroppa opta per un cambio, inserendo Benali per Zanellato, buona prestazione del giocatore di proprietà del Milan. La serie di cambi prosegue con l’ingresso nelle file del Crotone di Machach, che prende il posto di Pettinari, mentre negli ospiti fa il suo ingresso Egulefi per Gasbarro. Al 68′ Giannetti impegna severamente Cordaz, che respinge in angolo. Il Livorno alza i giri del motore e il Crotone accusa un preoccupante calo fisico dopo un’ora giocata su buoni livelli. A complicare le cose per i padroni di casa ci pensa anche l’infortunio al ginocchio di Rodhen, costretto a lasciare il terreno do giro al 77′, Stroppa lo sostituisce con Molina. La partita si gioca soprattutto a centrocampo, entrambe le sudare sbagliano molto e anche il Livorno comincia ad accusare la stanchezza. Da segnalare i fischi della tifoseria di casa nei confronti di Salzano, il giocatore non si è infatti lasciato molto bene con la curva di casa. Nei cinque minuti di recupero entrambe le squadre hanno la chance per trovare la vittoria Al 92′ il Crotone va ad un passo dal vantaggio con Machach, che calcia al limite dell’area trovando la deviazione fortuita di Mazzoni, che si rifugia in angolo. Sul successivo corner il portiere ospite esce a vuoto, Simy colpisce a botta sicura non centrando la porta per poco. Tuttavia l’ultima occasione della partita è del Livorno, Salzano crossa tagliato in mezzo all’area, Cordaz si distende e mette in angolo. L’arbitro non fa battere il corner e manda le squadre sotto la doccia. Crotone e Livorno si dividono la posta in palio, ma è un risultato inutile per entrambe le squadre, soprattutto se consideriamo il risultato positivo del Cosenza contro il Cittadella. Il Crotone ora è sedicesimo con 18 punti, a pari merito con Foggia e Carpi, mentre il Livorno è penultimo ad una lunghezza proprio dal Crotone.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.