jacopo trevisani hp sport

Il Campionato Italiano Rally Terra ha incoronato il suo vincitore. Jacopo Trevisani, pilota bresciano del Team HP Sport conquista la corona tricolore della classe due ruote motrici con una gara d’anticipo, al terzo appuntamento stagionale del Rally Dell’Adriatico. Il pilota classe 1994 domina la scena con la sua Peugeot 208 R2B, battendo con ampio margine Enrico Oldrati. E’ il secondo successo stagionale, che vale al pilota ed alla squadra il brindisi anticipato tra le 4X2.

Al Rally Dell’Adriatico, Trevisani ha anche conquistato i successi nel R Italian Trophy, nella Zona 5, e nel Raceday Rally Terra, due campionati di cui fa parte la gara marchigiana.

Jacopo Trevisani e HP Sport dominano il Rally dell’Adriatico

La conquista del titolo tricolore non è mai facile. Se poi lo fa in una gara dalle condizioni difficili, l’impegno e la relativa soddisfazione sono doppi.

Il Rally Dell’Adriatico si è difatti svolto in condizioni meteo decisamente complicate, con la pioggia che ha influenzato due terzi della corsa. Con quattro vittorie su sei speciali, la supremazia di Trevisani tra le due ruote motrici non è mai messa realmente in discussione. Con il fido Andrea Marchesini alle note, Trevisani rifila al traguardo 21 secondi ad Enrico Oldrati ed Elia De Guio, al volante di una Ford Fiesta R2B. In terza posizione, la coppia francese Jean Phillippe Quillichini e Fabrice Gordono, con un’altra Peugeot 208 R2B. I due transalpini pagano 46 secondi dal leader.

Ma la vera notizia per il campionato di Trevisani è il quinto posto di Marco Fantini, al volante di una Opel Adam R2B. Fantini, in coppia con Lorenzo Ercolani, è il principale rivale di Jacopo per il campionato.

La vittoria del Rally dell’Adriatico, unita a quella di San Marino dello scorso 30 agosto, permettono al giovane bresciano di chiudere i giochi iridati. Ora, Trevisani ha gli occhi puntati sul R Italian Trophy e sul Raceday Rally Terra, gli altri due appuntamenti che hanno fatto tappa nelle Marche. All’Adriatico, il portacolori HP Sport ha conquistato le relative vittorie di classe, e comanda le rispettive classifiche. Nella prima serie, Jacopo deve guardarsi da Andrea Bucci, suo primo rivale nella Zona 5. Nel Raceday, invece, il confronto è con il francese Quillichini: i due sono separati da soli 2 punti (16 a 14).

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra è l’undicesima edizione del Tuscan Rewind, il 20, 21 ed il 22 novembre prossimi. Per l’R Italian Trophy, invece, l’appuntamento è il 7 novembre, con il Rally ACI Como. Il Raceday Rally Terra, invece, è solo all’inizio: il Rally dell’Adriatico è solo la prima delle quattro tappe previste in calendario. Il prossimo round è per l’11 ed il 12 dicembre, con il Prealpi Master Show. Il campionato si concluderà a febbraio 2021.

Le dichiarazioni del team

Riportiamo qui in basso le dichiarazioni ufficiali del team PH Sport, freschi di titolo nel CIR Terra con Jacopo Trevisani.

“Ancora una volta Jacopo è stato bravo ad interpretare la gara, visto anche le condizioni meteo proibitive. Un risultato che premia ancora una volta il talento e una grande costanza nelle prestazioni, non commettendo alcun errore nonostante le difficili condizioni delle prove speciali. Aggiudicarsi il ‘due ruote motrici’ in R2B sulla terra è per noi un grande risultato, Jacopo è stato bravo nell’affrontare le gare con la giusta strategia, lavorando in maniera perfetta nella gestione di tutti i momenti decisivi, incamerando così due vittorie e un secondo posto (quest’ultimo con cinque decimi di distacco dal primo nella prima gara), nelle tre gare in calendario e conseguentemente gli ultimi punti utili all’Adriatico per la conquista del titolo con una gara di anticipo“.

Articoli correlati


Mondiale Rally 2020: forte candidatura di Monza per l’ultima tappa

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20