Sampdoria – Lazio è terminata 3-0. A Marassi i biancocelesti sono caduti malamente, hanno faticato molto contro la squadra di Ranieri che invece non ha ceduto nemmeno un minuto. I capitolini tornano a Roma senza punti, martedì li aspetta la prima partita di Champions League e sicuramente dovranno cercare di fare meglio.

Sampdoria – Lazio è terminata 3-0

Lazio: cosa non ha funzionato contro la Samp?

PRIMO TEMPO: Comincia puntuale al Marassi la sfida fra Sampdoria e Lazio. Entrambe le squadre puntano a vincere per guadagnarsi una posizione migliore in classifica. I padroni di casa esercitano fin dall’inizio un buon pressing sui biancocelesti che oggi contano un grande assente: Ciro Immobile. Al secondo minuto Ekdal tenta il tiro che però finisce alto sopra la traversa. I ritmi di gioco non sono altissimi, entrambe le squadre cercano degli spazi per invadere le metà campo avversarie. Al 27esimo minuto la Lazio si avvicina pericolosamente alla porta di Audero che però riesce ad anticipare Luis Alberto.

Pochi minuti più tardi la Sampdoria passa in vantaggio grazie alla rete di Quagliarella che di testa supera Strakosha. I padroni di casa esultano per il gol dell’1-0, gli ospiti appaiono sottotono. Ci si avvia verso la fine del primo tempo e proprio al 41esimo i blucerchiati raddoppiano. Questa volta il marcatore è Augello che con il sinistro riesce ancora una volta a beffare Strakosha. Arrivati al 45esimo minuto l’arbitro non assegna tempo extra e manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO: Sampdoria – Lazio riprende un quarto d’ora più tardi con la formazione di Ranieri avanti di due lunghezze. La squadra di Inzaghi è in balia dei liguri che continuano imperterriti ad attaccare la loro metà campo. Al 47esimo minuto Milinkovic, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce la palla con la testa ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta, non conclude nulla. La partita continua fra i diversi cambi da parte di entrambe le squadre. Al 69esimo scambio di passaggi fra Muriqi e Correa che prova il tiro e sfiora la porta di Audero. Pochi minuti dopo è Milinkovic che spedisce il pallone a lato del palo del portiere blucerchiato.

Non è proprio giornata per la Lazio che costruisce poco e conclude ancora meno. La Sampdoria è invece inarrestabile, al 74esimo Damsgaard si conferma terzo marcatore della gara: colpisce la traversa e manda in rete la palla. Durante l’ultimo quarto d’ora di gioco non ci sono azioni eclatanti da parte delle squadre. Il direttore di gara al 90esimo assegna tre minuti di recupero, trascorsi, fischia tre volte e manda tutti sotto la doccia.

Il tabellino della partita

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Candreva (78′ Lèris), Jankto (68′ Damsgaard), Ekdal (58′ Silva), Thorsby; Ramirez (57′ Verre), Quagliarella (79′ Keita). A disp: Letica, Ravaglia, Ferrari, Regini, Colley, Askildsen, La Gumina. All.: C. Ranieri.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Hoedt (59′ Vavro); Parolo (46′ Marusic), Milinkovic, Leiva (76′ Cataldi), Luis Alberto, Anderson (46′ Fares); Correa, Caicedo (59′ Muriqi). A disp: Reina, Alia, Armini, Novella, Akpa Akpro, Czyz, Moro. All.: S. Inzaghi.

MARCATORI: Quagliarella (32′), Augello (41′), Damsgaard (74′).

AMMONITI: Thorsby, Ramírez, Caicedo, Parolo.

ARBITRO: D. Orsato (Schio).

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20