La squadra di Spalletti domina all’Olimpico e batte una Lazio spenta e mai capace di rendersi pericolosa, nerazzurri a quota 22 insieme al Napoli

Nel Monday night della X giornata di Serie va in scena lo spareggio per il terzo posto tra Lazio e Inter all’Olimpico, nonostante le condizioni meteorologiche avverse le due squadre arrivano da un buon momento di forma e sono determinate a far bene per consolidare il posto Champions.

Tante sorprese di formazione per Spalletti che schiera Miranda in difesa al posto del grande ex De Vrij mentre a centrocampo spazio sulla trequarti a Joao Mario che non giocava una partita ufficiale da gennaio mentre i biancocelesti proveranno a sfondare il muro avversario con la coppia d’attacco Immobile – Caicedo.

Partono subito forte gli ospiti che al 10′ sfiora il vantaggio con una bella azione dalla sinistra di Perisic che lascia partire un cross insidioso sfiorato da Icardi in scivolata, la Lazio risponde 7′ più tardi con Immobile lanciato a rete che però viene contenuto da Miranda.

Il tiro a giro di Perisic che lambisce il palo è il preludio al vantaggio nerazzurro che si concretizza al 28′ grazie al tocco ravvicinato di Icardi dall’area piccola su assist di Vecino.

La squadra di Spalletti continua ad attaccare dopo aver preso fiducia per il gol e prima dell’intervallo trova il raddoppio grazie ad uno splendido mancino da fuori area di Brozovic che risolve una respinta su calcio d’angolo.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-2, nella ripresa Inzaghi sostituisce l’infortunato Badelj con Cataldi ed è proprio il prodotto del vivaio biancocelesti a rendersi subito pericoloso su punizione ma Handanovic si supera e mette in corner; in questa fase dell’incontro il gioco viene ribaltato da numerosi capovolgimenti di fronte, le squadre si allungano e lasciano molti spazi per attaccare.

Al 66′ Politano spara alto dall’interno dell’area di rigore mentre al 70′ arriva il gol che mette in sicurezza il risultato firmato ancora da Icardi, bravo a mettere a sedere Lulic e a battere Strakosha di mancino sul primo palo su passaggio illuminante del nuovo entrato Borja Valero.

Nel finale Correa, subentrato ad uno spento Caicedo, si rende pericoloso con un tiro rasoterra parato con i piedi da Handanovic; con questa occasione termina la partita, Inter batte Lazio 3-0 e raggiunge il Napoli al secondo posto mentre la squadra di Inzaghi non è mai riuscita a prendere in mano le redini del gioco e rimane in quarta posizione in attesa del recupero tra Milan e Genoa di mercoledì.

TABELLINO

LAZIO – INTER 0-3

LAZIO(3-5-1-1): Strakosha 6; Luiz Felipe 5, Acerbi 5, Radu 5 (79′ Bastos sv); Marusic 6, Parolo 6, Badelj 6 (34′ Cataldi 7) , Milinkovic-Savic 6, Lulic 5; Caicedo 4,5 (70′ Correa 6,5) ; Immobile 6,5

A disposizione: Proto, Guerrieri, Caceres, Lukaku, Luis Alberto, Wallace, Berisha, Patric, Murgia

Allenatore: Simone Inzaghi 5,5


INTER
(4-2-3-1): Handanovic 8; Vrsaljko 6, Miranda 5,5, Skriniar 6,5, Asamoah 6; Vecino 7 (87′ Gagliardini sv), Brozovic 7,5; Politano 6,5 (88′ Keita Baldé sv), Joao Mario 6,5 (58′ Borja Valero 6,5) , Perisic 6; Icardi 8.

A disposizione: Padelli, Martinez, Ranocchia, De Vrij, Dalbert, D’Ambrosio, Candreva

Allenatore: Luciano Spalletti 7

Marcatori: 28′ Icardi, 41′ Brozovic, 70′ Icardi

Arbitro: Massimiliano Irrati

Ammoniti: 18′ Brozovic; 27′ Asamoah; 31′ Immobile; 49′ Radu; 49′ Vrsaljko; 71′ Cataldi

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.