fbpx

Le Mans 2022, qualifiche: Toyota al top anche sul bagnato

Date:

Il fine settimana francese è per la 24 ore di Le Mans edizione 2022 (la 90esima), con le qualifiche andate di scena nella notte di ieri. Ma forse andrebbero chiamate pre qualifiche, essendo che la lotta per la pole (scusate, Hyperpole) sarà di scena solo stasera. Una lotta che vede la Toyota candidata numero 1 per l’assoluta e per la classe Hypercar, e la Porsche favorita nella GTE Pro. Tutto questo e altro nell’articolo che segue.


Tutti gli articoli su Le Mans


Le Mans 2022: cosa succede nelle qualifiche?

Il turno si divide in due parti. Nella prima la pista asciutta permette di segnare i tempi migliori, ma poi scatta la bandiera rossa per l’incidente di Michael Fassbender. L’attore spalma la sua Porsche GTE Am contro le barriere dell’Hunaudieres, rendendo necessaria l’interruzione. Dopo la ripresa comincia a piovere, e l’asfalto bagnato non permette più di migliorare i crono. Il trio della Toyota numero 7, López/Kobayashi/Conway, firma la migliore prestazione in 3’27″247, battendo la Glickenhaus di Pla/Dumas/Derani. Seguono la seconda Glickenhaus, l’Alpine e la Toyota numero 8 di Buemi/Hartley/Hirakawa. Quest’ultima rimane ai box per lungo tempo per un problema al retrotreno, e poi non ha la possibilità di migliorare la propria prestazione. In LMP2 la battaglia è serratissima, soprattutto tra i pesi massimi di WRT e Jota Sport. La prima prevale sulla seconda dopo un confronto acceso tra Robin Frijns (che condivide la vettura con Rast e Galel) e Antonio Felix Da Costa (coadiuvato da Gonzalez e Stevens). In terza posizione troviamo la seconda vettura del WRT, con Ferdinand Habsburg (ultimo discendente diretto dell’ultimo imperatore austro-ungarico), assieme ad Andrade e Nato. Seguono le due vetture della United Autosports e la Dallara di Prema di Kubica/Deletraz/Colombo. Lo svizzero strappa la sesta posizione, l’ultima utile per la Hyperpole, a Charles Milesi, pilota del Richard Mille Racing. Per il team tutto francese, che comprende lui, Lilou Wadoux e “mister WRC” Sebastien Ogier, sfuma la possibilità di giocarsi la pole position. Ogier avrà un paio di settimane molto impegnative: appena dopo Le Mans partirà per il Kenya, per disputare il Safari Rally.

Porsche contro Corvette in GTE

La classe GTE Pro segna un altro punto a favore per Porsche. Il BoP penalizza ancora le Ferrari, che perdono 3 litri nel serbatoio e 7 millibar di pressione del turbo. Il risultato finale è che la prima delle 488 è solo quinta, quella di Calado/Pier Guidi/Serra. L’altra rossa di AF Corse, la 52 di Fuoco/Rigon/Molina è sesta, ultima tra le qualificate per la Hyperpole. A sorpresa, viene eliminata la Ferrari di Riley, che nelle prove libere volava. Il trio composto da Fraga, Bird ed il campione in carica della Supercars Shane Van Gisbergen è solo settima di classe. La lotta per il vertice è un testa a testa tra le Porsche ufficiali e le C8R del Corvette Racing, finalmente competitive. Il primo round va alla casa di Weissach, prima con Estre/Christensen/Vanthoor e terza con Bruni/Lietz/Makowiecki. La “Vette” migliore è del trio Garcia/Taylor/Catsburg, distaccata di un decimo dalla Porsche. L’altra vettura, quella di Milner/Tandy/Sims, è quarta. Nella GTE Am, l’Aston Martin di Thiim/Pittard/Dalla Lana rifila ben un secondo alla Ferrari Kessel- Car Guy, guidata dal trio Jensen/Kimura/Schandorff. Un’altra Ferrari, quella AF Corse di Cassidy/Flohr/Castellacci è quarta a precedere la 488 “rosa” delle Iron Dames Frey/Gatting/Bovy. Sebastian Priaulx, figlio dell’ex campione WTCC Andy Priaulx, è sulla prima Porsche in quinta posizione, quella del Dempsey-Proton Racing. Harry Thincknell è il pilota autore del crono, mentre il terzo uomo della squadra è Christian Ried. Chiude la top six la Ferrari AF Corse di Abril/Gunewald/Prette. Appuntamento a stasera alle 20, con la sessione di Hyperpole. Sarà bagnata?


Classifiche


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

MotoGP, GP Thailandia: la follia meteorologica riapre il mondiale

La pioggia del GP di Thailandia, oltre a mettere...

Leeds United vs Aston Villa – pronostico e possibili formazioni

Il Leeds United cercherà di interrompere una striscia di...

Manchester City vs Manchester United – pronostico e possibili formazioni

Due acerrime rivali con il gusto della vittoria si...

Palermo vs Südtirol 0-1: rosanero sconfitti al “Barbera”

Termina il match delle ore 14 al Renzo Barbera...